Al Castello e alla Sormani arriva l’Art Bonus detraibile

  • Milano/Art Bonus

MILANO  Si chiama Art Bonus ed è lo strumento adottato per la prima volta dal Comune per consentire ai privati cittadini, fondazioni bancarie, aziende, ordini professionali e imprese per la cultura di contribuire alla realizzazione di interventi in favore del patrimonio artistico e culturale ottenendo in cambio un beneficio fiscale pari al 65% dell’importo versato.  

Due i progetti pilota: quello per  la Sala delle Asse di Leonardo al Castello Sforzesco e l’altro per la Sala del Grechetto nella Biblioteca Sormani.

Per quanto riguarda la Sala delle Asse, al primo piano del torrione nord-est del Castello Sforzesco, è stata realizzata la progettazione relativa al completamento del restauro dei dipinti murali di Leonardo da Vinci, che dovrebbe essere concluso nel 2019, in occasione delle celebrazioni del quinto centenario della morte dell’artista. L’intervento avrà un costo di 1,8 milioni di euro.

Invece, la Sala del Grechetto,  nella parte storica di Palazzo Sormani, sarà oggetto di un progetto di restauro generale che comprende anche quello delle 25 tele del ciclo pittorico “Orfeo che incanta gli animali”, danneggiato e “rimescolato” impropriamente dopo la ricollocazione avvenuta all’inizio del Novecento. Il costo dell’operazione è stimato in 762 mila euro.

Sul portale del Comune è attivo un sito dedicato, nel quale sono state raccolte le informazioni sull'Art Bonus, sui progetti individuati e sulle modalità per versare il contributo. 

METRO