La mobilità elettrica in autostrada

  • ecomobilità

MOBILITA'. Un corridoio di mobilità per veicoli elettrici lungo le principali strade ed autostrade in Italia e Austria. È questa l’idea delle principali case automobilistiche Audi, BMW, Nissan, Renault e Volkswagen, coordinate da Enel per un progetto chiamato EVA (Electric Vehicles Arteries) finanziato fino al 50% dalla Commissione Europea. Saranno 200 le stazioni multistandard con le colonnine di ricarica installate sul territorio, di cui 180 su suolo italiano e altre 20 in Austria, permettendo di ricaricare velocemente ogni tipologia di veicolo elettrico  entro il 2020 e di spostarsi in totale libertà e autonomia soprattutto sulle autostradale del Belpaese. Infatti grazie alla tecnologia sviluppata da Enel, le colonnine installate consentono di ricaricare due veicoli contemporaneamente in soli venti minuti. Lo scopo finale dell’UE è quello di realizzare nel più breve tempo possibile una rete di trasporto che colleghi i paesi membri con una rete di ricarica veloce con motori ecologici e non inquinanti.

Diletta Piazza

 

 

Articoli Correlati

L’auto elettricaora accelera

Marchionne: «Entro il 2025 elettrificata metà dei veicoli prodotti». Ford investe 11 miliardi

Auto elettricheche controllano l'aria

La sperimentazione inizierà a Milano con Share’ngo e servirà a contrastare l'inquinamento

Gpl o metano incentivi in arrivo

Il ministero dell’Ambiente per il 2017 ha confermato gli incentivi per i cittadini che vogliono trasformare la propria auto in gpl o metano