Le suore canterine di “Sister Act” all’Alfieri

  • Torino/Musical

TORINO Dal soul al funky, dalla disco anni ’70 alle ballate pop, dai cori gospel alle armonie polifoniche. Venticinque splendidi brani composti dal premio Oscar Alan Menken presenti, da stasera al 15 gennaio, al Teatro Alfieri nella messinscena del musical “Sister Act” firmata dal regista Saverio Marconi e con il testo e le liriche tradotti da Franco Travaglio.

Tratto dall’omonimo film del ‘92 che consacrò Whoopi Goldberg nell’indimenticabile ruolo di Deloris, “una svitata in abito da suora”, lo spettacolo vedrà sul palco la madrilena Belìa Martin come protagonista, ovvero “Suor Maria Claretta”, il ciclone di vitalità pronto a travolgere la tranquilla vita di un convento.

Con lei anche l’attore e conduttore tv Pino Strabioli, Suor Cristina, la religiosa vincitrice della seconda edizione del talent show “The Voice of Italy”, e Francesca Taverni nel ruolo della Madre Superiora.

Nel cast anche Felice Casciano nei panni di Curtis, il gangster dalla voce calda e profonda, in puro stile Barry White, accanto a nuovi talenti come l’esordiente Marco Trespioli che ha conquistato, con la sua voce tenorile, il ruolo del Commissario Eddie. Uno spettacolo divertente per una storia incalzante tra gangster e novizie al ritmo d’inseguimenti, colpi di scena, rosari, paillettes e un finale esplosivo (Info: torinospettacoli.it). 

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

I “Cats” graffianosul palco del Regio

Fra i gatti della tribù dei Jellicle anche un italiano, Greg Castiglioni, nei panni di Bustopher Jones

Il sogno di Billy Elliot arriva al Teatro Colosseo

Il grande musical interpretato da Alessandro Frola fino al 31 gennaio a Torino

Nunsense: sul palco le gag di sfrenate consorelle

Lo spassoso musical fino al 29 novembre, al Teatro Gioiello di Torino