LP: Mi sono persa e ritrovata tante volte

  • Laura Pergolizzi/LP

MUSICA Voce graffiante che lascia il segno. Ti riporta alla mente il rock Anni ’70-80. Laura Pergolizzi, per tutti semplicemente LP, 35enne di origini italiane nata a New York, dietro i riccioli ribelli, nasconde una grinta pazzesca. 

Quanta strada prima di arrivare al successo mondiale con Lost on You. Un traguardo o un inizio per LP?
Ogni cantautore si batte per connettersi a più gente possibile attraverso le sue canzoni, dunque è sicuramente un traguardo. Ma io mi considero innazitutto una compositrice e son felice per il successo di Lost on you. Ogni pezzo è un nuovo inizio pensato a prescindere dal riscontro.

Dagli esordi nel 2001 a oggi, tra alterne vicende, si è mai scoraggiata o persa?
Sì, molte volte. Com’è successo a tanti amici. Ho sempre la sensazione che avrei potuto affrontare meglio le cose...

Sold out il concerto a Milano, ospite di Casa Mika, Radio2 le dedica una puntata di Radio2live mercoledì 7 dicembre aperta ai fan, tutti la vogliono: che effetto fa? Se lo aspettava?
È molto bello e sono onorata di essere parte della vita di qualcuno che non conosco. Non me l’aspettavo, ma se il successo non fosse arrivato avrei continuato ad andare avanti.

Che ne pensa dell’Italia?
M’ispira e mi sorprende scoprire la storia dei miei antenati e la sua importanza per il mondo intero. Un’esperienza pazzesca essere qui, e il discorso vale per tutta l’Europa.

Il suo rapporto con il pubblico?
Incredibile. Ma è la vera ragione per cui faccio tutto questo. Prendo i miei live molto seriamente.

LP usa molto i social?
Sì, più che posso. Credo sia un modo magnifico di restare in contatto con amici e fan.

Progetti? Un sogno?
Il mio disco uscirà venerdì 9 dicembre, due giorni dopo il live per Radio2. Ci sono i brani già usciti nell'EP più cinque inediti. E a marzo pubblicherò già un altro disco! Il sogno? Lo sto già vivendo.

 

ORIETTA CICCHINELLI

Articoli Correlati
Laura Pergolizzi/LP

LP: La musica, la miaconnessione col mondo

LP, artista rivelazione dell’estate, su Shazam, iTunes, star del Coca-Cola Summer e icona gay, si racconta a Metro