Tra auto e moto un binomio da sogno

  • EICMA 2016

MOTORI Capita che un’auto possa aspirare a diventare una moto. La realizzazione del sogno, ovvero la trasformazione di quello che era un progetto su carta in una “case history” reale e inedita, può essere ammirato dal pubblico al Salone della moto di Milano “Eicma 2016”. Inizialmente era soltanto un’idea, un sogno, una provocazione, ma trasformare un’auto in moto e viceversa poteva sembrare un gioco di parole. Non così per il team del mensile Dueruote dell’Editoriale Domus che ci ha creduto sin dall'inizio. Protagoniste dell’originale iniziativa sono una Citroen C4 Cactus Rip Curl, una dei crossover sicuramente più fuori dagli schemi degli ultimi anni e la grintosa Triumph Street Twin. Il progetto si è poi concretizzato grazie alla paziente e sapiente opera di un team di artigiani e officine. La Cactus è stata trasformata da Ferri Corse di Milano, officina specializzata nella preparazione e nell’allestimento di fuoristrada e veicoli 4X4, mentre la Street Twin è stata elaborata dal team di Fuoriserie. L’obiettivo finale era preciso, bisognava rendere la C4 Cactus in grado di affrontare qualsiasi percorso senza fermarsi e, viceversa, trasformare la classica Triumph in una special pronta a tutto. Il giudizio passa ora al pubblico dell’Eicma che potrà esprimersi dopo aver visto dal vivo l’interpretazione di un sogno trasformatasi in realtà.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Il festivaldelle biciclette

Soprattutto di quelle elettriche. Eicma, la vetrina delle novità di un settore che traina

Sulle due ruoteritorna il Vintage

Guzzi, BMW, Royal Enfield Bullet, Triumph Bonneville: l'old style piace, e tanto

Scooter per la città(ma non solo)

All'Eicma molta attenzione a ecologia e consumi. Di scena Honda, Yamaha, Vespa, BMW e Kymko