Comunicato Sindacale

  • Metro

L'assemblea dei redattori di Metro, nel pieno delle trattative per affrontare le attuali condizioni di difficoltà, ha appreso la notizia del cambio del direttore Giampaolo Roidi. Un fatto grave e inatteso che rischia davvero di pregiudicare gli sforzi posti in essere per raggiungere un accordo con l'editore Mario Farina, in vista della riorganizzazione del lavoro.

Tutti i giornalisti sono uniti nell'esprimere grande preoccupazione per questo avvicendamento alla direzione e nel pieno di una complessa vertenza sindacale e nell'esprimere il rammarico per l’uscita del direttore Roidi, fondatore e anima di questo giornale.   Metro, che voi lettori trovate gratuitamente ogni mattina, viene confezionato da anni con il 30% dei giornalisti in meno. Nonostante questo, i redattori responsabilmente nelle ultime settimane hanno tentato di tenere aperto un dialogo con l'editore Farina. Questo è l'ultimo capitolo di una vicenda che negli ultimi mesi ha visto la cessione di tutti i supplementi con il marchio Metro.

In questo scenario l'editore si appresta a chiedere una cassa integrazione al 50% per i giornalisti, con il trasferimento a Roma di tutti i colleghi milanesi e la chiusura della redazione di Milano. Una prospettiva che non può essere accettata come punto di partenza per qualsiasi trattativa. 

L’ASSEMBLEA DEI REDATTORI

Articoli Correlati

Accoltella il rivale in amore

La lite all'alba fuori dalla discoteca Life. L'aggressore aveva trovato la sua fidanzata con un altro

Metrò, stop ai furbettiora si timbra anche per uscire

Alcune stazioni esentate. Possibile acquistare il biglietto “riparatore”

La Lilla di Milano Transport Deal of the Year 2015

Premiata la linea metropolitana 5