#Obama si fa social per spingere Hillary

  • Alessia Chinellato

E arrivò il giorno in cui il traffico Internet dei cellulari superò quello dei computer, rendendoli obsoleti, quasi come il vecchio mangiacassette. Negli Stati Uniti d’America, il rapporto è 58% a 42%, mentre in Gran Bretagna 55,6% a 44,4%. In Italia il distacco è ancora maggiore, con il 64,3% del traffico generato da desktop, il 30% da smartphone e il 5,7% da tablet (Fonte: Ansa).
A sorpresa, ieri, Obama si è gettato anima e corpo sui social per sostenere la Clinton alla presidenza. Mancano pochi giorni all’elezione del nuovo presidente Usa, i mercati vacillano, gli hacker sono a dir poco scatenati.
Obama ha condotto due campagne elettorali attraverso i social network. La prima attraverso #Facebook, che però ora è roba per vecchi. Vetusto, ridondante, sebbene fatturi utili a tanti zeri.
La seconda attraverso #Twitter: cavalcando l’onda del messaggio diretto, conciso, un po’ più d’élite, ma – allo stesso tempo – efficace e pervaviso.
Adesso, in quella che sembra la sua terza (ma, per legge, vietata) corsa alla Casa Bianca, Barak si è switchato su #Snapchat. Sta, infatti, nei Millennials ossia la generazione di utenti -denominata anche Generazione Y- nati tra il 1980 ed il 2000, l’ago della bilancia per la vittoria.“Hillary ha combattuto per difendere persone che hanno bisogno davvero di qualcuno che combatta per loro", ha detto Obama a Peter Hamby, che conduce lo show politico di Snapchat 'Good Luck America'. L'intervista è disponibile sul social network per 48 ore da oggi.
#Snapchat, che Obama ha conosciuto tramite la figlia Sasha, ha oltre sessanta milioni di utenti negli Usa e ogni giorno raggiunge il 41 per cento dei cittadini con età compresa tra 18 e 34 anni. Forse sta proprio in questa genialata la spinta finale per la vittoria di Hillary Clinton.

 

ALESSIA CHINELLATO
giornalista e blogger

Articoli Correlati
Alessia Chinellato

Le App estiveper stare meglio

Basta uno smartphone: what else?
Alessia Chinellato

Quando l’hi-techti salva la vita

L'opinione di Alessia Chinellato
Alessia Chinellato

Blue WhaleGironi virtuali mortali

L'opinione di Alessia Chinellato