Gioco legale: E-learning

  • formazione

FORMAZIONE. Uno strumento di formazione e informazione, a distanza e gratuito, rivolto agli operatori di gioco legale collegati alla rete Codere Network e operanti nelle sale proprie e gestite da terzi. È Codere Training - la piattaforma online voluta da Codere (multinazionale operante nel settore dei giochi) -  che attraverso una serie di moduli formativi, punta a formare quanti più operatori possibili a riconoscere e gestire le possibili criticità legate al gioco patologico. «È un intervento - spiega Alejandro Pascual, ad Codere Italia - rivolto ai nostri dipendenti, a chi lavora con il nostro network ma in generale a tutti gli operatori del settore, a cui basterà inoltrare richiesta, ricevere una password e accedere al sistema che è totalmente gratuito e senza scopi di lucro». Secondo Pascual, «accanto alle iniziative messe in campo dal governo centrale, attraverso leggi e ordinanze, è doveroso che ogni soggetto coinvolto nella filiera del gioco faccia la sua parte». E per Pascual «ancora più ci sentiamo in dovere di dotare i nostri operatori di sala degli strumenti necessari per approcciare quelli che mostrano sintomatologie da possibili giocatori compulsivi».

I moduli

I moduli della piattaforma, raggiungibile all’indirizzo www.coderetraining.it e attraverso i siti di Codere Italia e di Codere Network sono distinti tra Legal Training  e No Gap Training. Tre moduli del Legal Training trattano argomenti quali la storia del gioco legale in Italia, la complessità del sistema normativo e procedurale e affrontano anche l’etica e la responsabilità dell’operatore di gioco. I quattro moduli del  No Gap Training definiscono invece il gioco d’azzardo patologico, i diversi tipi di giocatore patologico, la prevenzione in sala e le linee di intervento sul soggetto. 

L'esperto

Secondo Gabriele Lizzani, psicologo del lavoro e delle organizzazioni e che con la società Contatto Lavoro ha realizzato la piattaforma Codere Training, «la formazione online rappresenta oggi una grande opportunità». «Possiamo coinvolgere concretamente tantissime persone, veicolare i contenuti che desideriamo e verificare l’apprendimento dei discenti rispetto alle tematiche erogate dal corso», sostiene. «Il progetto Codere Training - prosegue - va in questa direzione. Vogliamo coinvolgere tutti gli operatori di gioco collegati alla rete Codere Network e toccare tematiche importanti come il gioco responsabile informando e formando l’intera filiera». Alla presentazione della piattaforma è intervenuto anche il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, sottolineando l'importanza di iniziative di questo tipo anche nell'ambito della riorganizzazione del settore a cui punta il governo «con la riduzione dell'offerta e la riqualificazione della stessa in locali dedicati».

METRO

Articoli Correlati

Una coalizione Ue per colmare il gap digitale

La Commissione in prima linea per aumentare la competitività dei cittadini europei

In arrivo l'espertodell'albero genealogico

Partirà il prossimo anno il primo corso professionale per il counselor olistico

Crescere in digitale oltre 71.000 gli iscritti

Proseguirà nel 2017 il progetto promosso dal Ministero del Lavoro in partnership con Google