Sono in Italia le strade più rumorose d’Europa

  • Traffico

ROMA Motori di auto, scooter e mezzi pubblici, sirene spiegate, clacson selvaggio. Strumenti di un’orchestra metropolitana che porta le strade italiane in cima alla classifica delle più rumorose d’Europa. Gli abitanti della Penisola sono infatti i più assordati del Vecchio continente (49,4% contro una media del 42,9%), esposti a un frastuono da traffico che vale in media 82,2 decibel (dB) con un picco massimo di 92,6 dB a Palermo: qui, nella fascia oraria compresa tra le 12 e le 14, si arriva a superare la soglia critica fissata dall’Organizzazione mondiale della sanità (90 dB) per evitare danni all’udito. Il primato nazionale è conteso solo dalla Francia (49,1% di esposti), mentre la “maglia rosa” del silenzio va ai Paesi Bassi (33,7%).

Un frastuono pericoloso

I risultati della rilevazione effettuata da Amplifon nelle città italiane vedono al primo posto Palermo (92,6 dB), seguita da Firenze (88,6), Torino (86,8), Milano (86,4), Roma (86), Bologna (85) e Napoli (84,7). «Si calcola che in Europa oltre il 50% delle persone che vive in aree urbane con oltre 250 mila abitanti sia esposto a un rumore da traffico stradale medio di 55 decibel - ricorda Guido Conti, responsabile Unità operativa di audiologia del Gemelli di Roma - proprio il livello sonoro oltre il quale, secondo l’Oms, si possono temere rischi per la salute». Vivere in zone dove il rumore del traffico supera i 60 dB si associa a un aumento del 4% della mortalità, a una probabilità di ictus maggiore del 5%, nonché a un aumento dell’obesità. Il sottofondo urbano alimenta nelle persone più esposte anche nervosismo e sbalzi d’umore, irritabilità, disturbi del sonno, mal di testa, problemi di concentrazione e di sviluppo cognitivo. Tra le soluzioni: asfalto insonorizzante e aumento del verde urbano fonoassorbente.

METRO

Articoli Correlati

Una mobilitàdigitale

Il traffico modifica il modo con cui i cittadini si spostano

Censis: mobilità restapunto debole di Roma

Dal rapporto in vista del Giubileo una forte denuncia sul ritardo della Capitale nel settore dei trasporti

Il Tar annulla i rincariper le strisce blu a Roma

Dopo il no su Ztl e nidi,annullato l'adeguamento della tariffa a 1,50 euro. L'assessore Improta annuncia il ricorso