Appendino, per Torino uno stile di vita sano

  • Il progetto

TORINO Un progetto sull'alimentazione sostenibile. E’ l'iniziativa alla quale stanno lavorando la sindaca di Torino, Chiara Appendino, insieme all’assessore all’Ambiente, Stefania Giannuzzi. Ad annunciarlo è la stessa sindaca in un lungo post su Facebook nel quale prende posizione sulle notizie pubblicate nei giorni scorsi dalla stampa nazionale e internazionale, ossia che era intenzione sua  e della Giunta fare di Torino «la prima città vegetariana d’Italià».

«Ognuno è libero di mangiare ciò che preferisce e lo sarà sempre,  almeno fino a quando sarò la sindaca di questa città», premette Appendino che rilevando come «una dieta ricca di frutta e verdura è una scelta alimentare statisticamente più sostenibile, etica e salutare di un regime non controllato», osserva che «un’alimentazione più consapevole e sostenibile è una delle  principali chiavi di volta per ottenere benefici concreti sul pianeta, sulla nostra salute e, per alcuni, sulla nostra coscienza».

Stili di vita più informati
«Quello che vorrei è semplicemente che i nostri stili di vita e le  nostre scelte alimentari siano più consapevoli e informate - prosegue  Appendino - non ci saranno "buoni" per i vegani, menù nelle mense, nè altre fantasiose iniziative su questa falsa riga. Quello che ci sarà,  esattamente come è stato in questi giorni, sarà una particolare  attenzione dell’amministrazione sul tema dell’alimentazione in modo  tale da tenere un faro acceso su questa importante e delicata questione. Una città sana - conclude - non può prescindere da uno  stile di vita sano di chi questa città la abita».

ADNKRONOS

 

Articoli Correlati

Un toolkit di Smileper la mobilità sostenibile

Viene presentato a Roma alla Città dell’Altra Economia