Con un clic la sartoria made in Italy

  • wwworkers.it

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie. In Italia sono già 700mila, e ora si raccontano online su wwworkers.it e ogni martedì su Metro.

La bellezza del taglio sartoriale e la forza esponenziale della rete: due giovani imprenditori con in tasca una laurea in ingegneria e un master MBA hanno deciso di mettere la moda a portata di clic.
Si tratta di Simone Maggi e Riccardo Schiavotto: insieme hanno pensato al primo e-commerce italiano di abiti maschili su misura.
Tecnologia e produzione completamente made in Italy: «Utilizziamo solo le migliori lane sul mercato messe a disposizione da storici produttori di eccellenza», precisa Schiavotto, trentenne di Vicenza.
Come quella del lanificio biellese “Successori Reda”: forte del secolo e mezzo di storia ha scelto di sperimentare le potenzialità delle nuove tecnologie. L’impostazione è unica nel suo genere in Italia: su Lanieri.com è possibile configurare il proprio capo su misura, e si può decidere di toccare con mano tessuti ed effettuare l’ordine anche offline in atelier o temporary shop a Milano, Roma, Torino, Bologna e a breve a Monaco di Baviera e Parigi.
«Abbiamo una clientela internazionale: il nostro servizio è utilizzato in 40 Paesi nel mondo», precisa Riccardo Schiavotto. Nel 2013 arriva il primo finanziamento di 1,5 milioni di euro e quest’anno il Netcomm eCommerce Award, grazie ad una crescita a tre cifre percentuali.

 

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti

 

Articoli Correlati

Dal cielo alla terraI piloti diventati contadini

La storia di Mauro Glave e Carlo Mancinelli

Il gelatiere che vendeonline grazie al ghiaccio secco

La storia di Paolo Santoprete raccontata su wwworkers.it e su Metro