Stephen King deride noi zombi del cellulare

  • Stephen King

CINEMA  La fuga dai cellulari. Chi lo usa diventa uno zombie privo di volontà, capace solo di muoversi in branco. Parabola un po’ sempliciotta della contemporaneità ma dietro “Cell”, nuovo film di Todd Williams (in sala dal 13 luglio) con John Cusack e Samuel L. Jackson, c’è il Maestro Stephen King che torna in questo thriller apocalittico di cui firma la sceneggiatura.

«Ci sono 6 miliardi di utenti di cellulari in tutto il mondo», spiega il regista, «Hanno cambiato il modo in cui ci rapportiamo allo spazio, al tempo e alla comunità e vedo  un’ombra sinistra in questi scenari gloriosi. Stephen King se ne è reso conto nel 2006. È l’immagine di un’apocalisse contemporanea». SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati

Stephen King, il ritornocon “The outsider”

Il nuovo libro dell'autore americano, premiato con il Pen Award 2018, uscirà in Italia solo in ottobre