Le mappe Hyundai si aggiornano gratis

  • Auto novità

AUTO Presentato da Hyundai il nuovo programma Lifetime MapCare che prevede al momento dell'acquisto di una vettura del marchio coreano con sistema di navigazione satellitare integrato, gli aggiornamenti periodici di mappe e di software fino a 10 anni dall’uscita di produzione dell'auto. L’aggiornamento delle mappe sarà gratuito per tutti quelli che effettueranno un qualsiasi tipo di intervento di manutenzione e verrà installato a cura dei professionisti Hyundai presso qualunque officina della rete di assistenza. Lifetime MapCare rappresenta un servizio unico offerto da Hyundai: si tratta, infatti, di uno dei programmi di aggiornamento più a lungo termine disponibili sul mercato. Un’iniziativa che segna un nuovo passo in avanti nell’offerta di prodotti e servizi che superino le aspettative dei clienti. Il servizio Lifetime MapCare include le mappe di oltre 30 paesi europei, rendendo più semplici anche i viaggi di lunga distanza attraverso l’Europa. Ogni qualvolta si rendono disponibili nuovi aggiornamenti, l’intervento riguarderà l’intero sistema di navigazione per un’ottimizzazione costante di calcolo dei percorsi, fruibilità e aspetti grafici, incluso, quando disponibile, l’update del software Bluetooth che permette ai clienti Hyundai di utilizzare il proprio smartphone in totale sicurezza, in qualunque momento. Rispetto all’aggiornamento manuale delle mappe, il nuovo programma Lifetime MapCare garantisce agli utilizzatori di Hyundai un risparmio sostanziale nell’intero periodo di validità per un valore complessivo superiore a 1.000 euro. Il programma, inoltre, trasferibile a un nuovo proprietario al momento dell’eventuale vendita del veicolo.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Il Kia Sportagesempre più Sportage

Stile aggiornato per il nuovo modello in vendita dal 15 settembre. Inedito CRDi Diesel 2000 cc da 185 cavalli AWD

Nuova Fiat 500Xdi tutto e anche di più

Aggiornati lo stile, il pacchetto motori e le tecnologie

DS3 Crossbackpiccolo grande Suv

Come un DS7, ma più compatto: vuole essere un punto di riferimento. Da aprile in Italia (e da fine 2019 per la versione elettrica)