L'Oscar dei motori va ancora alla Ferrari

  • Auto

AUTO In Formula Uno deve fare i conti con le super Mercedes, ma a Maranello quanto a motori sono sempre al top. Non a caso mai come quest’anno la Ferrari ha fatto il “pieno” di riconoscimenti agli Oscar dei motori, assegnati da una giuria di 63 giornalisti provenienti da 31 Paesi che attribuiscono gli “International Engine of the year”. Quest’anno, infatti, un motore Ferrari, il V8 biturbo di 3900 cc da 670 CV della 488 GTB si è aggiudicato non soltanto il premio “assoluto” battendo di misura il tre cilindri turbo 1500 cc della BMW i8 e il 3000 cc turbo della Porsche 911. Ma il motore Ferrari ha, in aggiunta, conquistato altri tre premi di categoria, quello per i nuovi motori presentati e ancora quello per il propulsore più prestazionale e infine per il migliore  motore nella categoria fra quelli con cilindrata compresa fra i 3000 e i 4000 cc. Da segnalare che la “rossa” porta a casa anche l'Oscar per i motori oltre i 4000 cc assegnato al motore Ferrari 6300 cc della F12 TDF. A portare a casa un poker altrettanto significativo è stata anche Ford che vincendo nella categoria dei motori fino a 1000 cc ha totalizzato 4 riconoscimenti in quattro anni di fila per il 3 cilindri turbo Ecoboost di 999 cc da 125 CV.
CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Mitsubishi ASX Ecco il “model year” 2020

Verrà presentato da Mitsubishi al prossimo Salone di Ginevra il "model year" 2020 del suv compatto ASX

Honda Urban EV la prima foto del cruscotto

La nuova vettura compatta elettrica verrà svelata ancora sotto forma di concept e sarà molto vicina alla vettura di serie, al Salone di Ginevra (7-17 marzo)

La Citroen C5 Aircrossa partire da 25700 euro

Design originale e personalizzazioni: alla Citroen proseguono la loro offensiva nel settore dei suv con la C5 Aircross