Trenord, Authority valuta violazione dei diritti dei passeggeri

  • Trenord

TRASPORTI Trenord nel mirino dell’Autorità dei  Trasporti per un’ipotesi di violazione dei diritti dei passeggeri.  L'Authority ha deliberato, infatti, l’avvio di un procedimento  sanzionatorio. Il procedimento si riferisce ai disservizi segnalati ad Art dalla Polizia Ferroviaria su un convoglio Trenord, fermato da un  guasto al locomotore sulla tratta Verona Porta Nuova - Milano  Centrale.  Sarebbero stati violati i diritti dei passeggeri a  ricevere, in caso di ritardo, tutte le informazioni utili, nonché (in  caso di ritardo maggiore di 60 minuti) assistenza materiale, con pasti e bevande gratuiti in quantità ragionevole in funzione dei tempi di  attesa. All’esito del procedimento, se l’ipotesi di violazione  venisse provata, Art potrebbe irrogare sanzioni amministrative pecuniarie a carico di Trenord.
Una brutta notizia per l’azienda proprio nel giorno in cui l’ad Cinzia Farisè ha annunciato il miglioramento delle performance aziendali: si sarebbe passati infatti da una puntualità del 69% nel novembre 2014 all’89% dell’aprile 2016. I dati sono stati resi noti durante la presentazione del servizio potenziato per Mantova città della cultura 2016 (20 corse giornaliere). Farisè ha parlato di un “effetto Expo” che ha fatto registrare aumenti dei passaggeri nel fine settimana  attorno al 9%. METRO

Articoli Correlati

Camminavano lungo i binariIn due travolti e uccisi a Rho

Rallentamenti e ritardi nei treni verso Novara

Esposto di M5s per l'acquisto dei treni

La consigliera Nanni scrive a Corte dei conti e Anac denunciando che il Pirellone ha speso 600 milioni in base a una gara del 2013

Trenord: l'abbonamento si comprerà anche online

Dal 22 febbraio "Ovunque in Lombardia" e "Ovunque in Provincia" si potranno acquistare sul nuovo sito della Società