Penna, la famiglia col fiuto per il tartufo

  • wwworkers.it

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie. In Italia sono 700mila, e ora si raccontano online su wwworkers.it e ogni martedì su Metro.

Una famiglia col fiuto per gli affari. Quel fiuto che non manca neppure ai loro due cani che vanno a caccia di tartufo per i boschi dell’Umbria. Così la famiglia Penna ha deciso di lavorare il prezioso tubero e di venderlo, fresco oppure conservato. Siamo a Città di Castello, quarantamila abitanti in provincia di Perugia, nell’alta valle del Tevere: è proprio per queste vallate degli appennini centrali che papà Marco va da una vita a cercare tartufi. Una passione diventata poi lavoro. Quest’anno il laboratorio Penna compie dieci anni. Sin dall’inizio accanto alla bottega fisica è stato aperto il negozio virtuale su eBay. L’intuizione è stata del figlio Manuel, oggi 30enne e da sempre appassionato di cucina e di nuove tecnologie. “All’inizio le vendite online erano la mia paghetta mensile, oggi sono fondamentali per il business”. E accanto alla bottega la famiglia Penna sta costruendo anche un luogo di ristoro: “Si tratta di uno stabile di mille metri quadrati su tre piani con area degustazione”. Tutto a base di tartufo e di prodotti umbri a chilometro zero.

GIAMPAOLO COLETTI
@gpcolletti

 

Articoli Correlati

Dal cielo alla terraI piloti diventati contadini

La storia di Mauro Glave e Carlo Mancinelli

Il gelatiere che vendeonline grazie al ghiaccio secco

La storia di Paolo Santoprete raccontata su wwworkers.it e su Metro