Gli Usa avvertono: l'Isis vuole colpire anche l'Italia

  • Isis/Terrorismo

ROMA Sono 98 i foreign fighters “italiani”,  i combattenti stranieri che hanno avuto in qualche modo a che fare con il nostro Paese, o italiani di nascita o per cittadinanza acquisita: nel numero sono compresi anche numerosi soggetti che hanno perso la vita nei teatri di guerra. Ad aggiornare il dato è stato il capo della polizia, Alessandro Pansa.

Lo Stato Islamico ha cellule terroristiche clandestine in Gran Bretagna, Germania ed Italia, analoghe ai gruppi che hanno condotto gli attentati di Parigi e Bruxelles. A lanciare l’allarme, si legge sul New York Times, è stato il direttore della National Intelligence americana Clapper. Alla domanda se l’Isis sia impegnato in attività clandestine in quei Paesi, Clapper ha risposto affermativamente: «Continuiamo a riscontrare prove di complotti da parte dell’Isis nei Paesi che avete nominato». Anche funzionari dell’antiterrorismo in Europa affermano di avere informazioni provenienti da molteplici fonti secondo cui Gran Bretagna, Germania ed Italia sarebbero nel mirino delle reti europee dell’Isis. La sicurezza italiana ha smentito che ci sia una minaccia specifica. 
Per  ora in questi giorni un allarme attentati più esplicito sarebbe scattato secondo i media locali  a Stoccolma, in Svezia, dove si sarebbero infiltrati otto miliziani.

METRO

Articoli Correlati
Isis/Terrorismo

Così è ridotta Nimruddevastata dall'Isis

Solo macerie nel sito archeologico iracheno appena liberato. Gli 007 italiani: con le sconfitte sul campo aumenta il rischio attentati
Isis/Terrorismo

Obama all'Onuprofetizza la sconfitta dell'Isis

Ma con la Russia le divisioni crescono invece di smorzarsi. La comunità internazionale in ordine sparso contro il Califfato in Iraq e Siria
Isis/Terrorismo

La guerra all'Isische nessuno fa sul serio

L'esperto Joseph Fitsanakis ci spiega perchè riconquistare Ramadi sarà molto dura