Per poche ore di vento alberi caduti e disagi

  • ROMA MALTEMPO

ROMA Sono state sufficienti poche ore di vento forte, ieri mattina, per creare disagi in diversi punti della città. In mattinata un grosso platano si è abbattuto su un manufatto dell’Ama poco lontano dall’Ara Pacis, provocando la chiusura della centrale Passeggiata di Ripetta fino alle 16:30.

E le cadute di rami e alberi hanno creato problemi anche in Prati: su via Savonarola è stata transennata l’area attorno al crollo di un albero, cos’ come in via Catanzaro nei pressi di Piazza Bologna. Rami spezzati anche lungo la Casilina, mentre in via Enrico Fermi si sono abbattuti su alcuni scooter parcheggiati.

Decine le richieste di soccorso pervenute ai Vigili del fuoco, non solo in città: a Fiumicino lungo la via Portuense un grosso albero è crollato nel cimitero comunale, dove per precauzione l’amministrazione ha provveduto alla sua immediata chiusura. Ma i disagi più pesanti si sono registrati sulla linea ferroviaria Roma-Lido, nel giorno in cui molti romani avevano deciso di spostarsi verso il litorale: per il crollo di un’albero sui binari, in direzione di Roma, la circolazione ha subito pesanti rallentamenti: Atac, per scongiurare la chiusura totale del servizio, ha limitato le corse dei convogli su un unico binario, nel tratto compreso tra Vitinia e Magliana. Ma la misura non è bastata a garantire la regolarità delle corse, che hanno inevitabilmente subito ritardi.

METRO

Articoli Correlati

Nubifragio sulla cittàstrade e metro in tilt

Oltre 100 interventi dei vigili del fuoco. Allagamenti nel pronto soccorso del Sant’Eugenio

Città in tilt, la sindaca:«Fogne da rivedere»

Le piogge hanno allagato strade e lasciato interi quartieri senza luce. Oggi sciopero nei trasporti