Affitti di mercato giù meglio i concordati

  • Affitti

LOCAZIONI «I canoni di mercato si sono abbassati, avvicinandosi a quelli concordati. Può essere ragionevole, per un proprietario, scegliere questi ultimi, se si tengono in conto i vantaggi, fiscali e non solo». La considerazione è dell’avvocato Arnaldo Cogni, presidente della neonata sede milanese di via Scarlatti dell’Associazione Piccoli Proprietari di Case (www.appcmi.it), che con l’Agenzia Sociale per la Locazione Milano Abitare (www.milanoabitare.org) sta mettendo a punto una collaborazione che vuole essere nell’interesse di tutti (il 13 aprile alle 18 evento promozionale alla Torre Branca): da un lato, cioè, di inquilini troppo “ricchi” per avere un alloggio popolare ma troppo “poveri” per un alloggio a canone di mercato; dall’altra, di proprietari desiderosi di affittare con ragionevoli garanzie. I vantaggi per gli inquilini? Microcredito e detrazioni Irpef. E per i proprietari? 18 mesi di affitto garantito in caso di morosità incolpevole, un contributo (1.200 euro per il 3+2, 2.000 per il 6+2), cedolare secca al 10%, Imu e Tasi ridotte del 25% (così l’ultima legge di Stabilità). Non poco.

Lo strumento del canone concordato, previsto dalla legge 431/98, è in crescita e rappresenta una opportunità interessante, specie dove sostenuto da accordi sincadali locali, che meglio aggiornano i prezzi e i parametri. Così è successo a Milano nel 2015, ma anche a Napoli, Brescia, Pavia, Benevento. Secondo gli ultimi dati disponibili dell’ufficio studi Tecnocasa, nel 1° semestre 2015 il canone concordato costituiva il 18% degli affitti italiani (con punte del 64,7% a Bologna, capofila del settore), contro il 15,3% del 2014.
SERGIO RIZZA

Articoli Correlati

Nuovi rincariper le stanze nelle città universitarie

Secondo Immobiliare.it, quest'anno si registrano aumenti degli affitti agli studenti nella maggior parte delle città

Con la cedolare seccaevasione scesa del 42%

Tra il 2010 e il 2015, i mancati introiti sono passati da 2,3 a 1.3 miliardi di euro. Per Confedilizia, va estesa anche agli immobili commerciali

Affitto assicuratoArriva la polizza anti-morosi

In Jtalia ci sono 7 milioni di case sfitte. Molte per la paura di problemi con gli inquilini