Veloce come il vento il cinema parla di motori

  • Motori

CINEMA “Veloce come il vento”, il film prodotto da Domenico Procacci per Fandango e Rai Cinema, diretto da Matteo Rovere, è ambientato nel mondo del motorsport. Girato tra Imola, Matera e i circuiti di Monza e Vallelunga, vede Stefano Accorsi vestire i panni di Loris De Martino, un tormentato ma talentuoso pilota con un grande istinto per la guida, accanto alla giovanissima Matilda De Angelis. Coprotagoniste di questo film due Peugeot che hanno fatto battere il cuore e continuano a farlo agli  appassionati del mondo delle corse e delle auto sportive: la “grintosissima” 205 GTi 1900 da 130 CV e la 205 Turbo 16, campione del mondo rally 1985 e 1986. In modo particolare, la Peugeot 205 T16, guidata da Accorsi in una gara clandestina mozzafiato ambientata tra i Sassi di Matera, è una vera e propria leggenda del rally che proviene direttamente dal Musée de l’Aventure Peugeot di Sochaux, una vettura da 400 cavalli portata in Veloce come il vento quasi al limite per esigenze di copione. Accanto al difficile lavoro sulla sua fisicità per restituire l’inquietudine del personaggio di Loris, Accorsi per questo film ha scelto anche di imparare a guidare le auto da corsa per ricorrere il meno possibile a controfigure, e per l’occasione ha avuto un maestro d’eccezione: Paolo Andreucci, nove volte campione italiano di rally e pilota ufficiale di Peugeot Sport Italia. Andreucci è stato non solo il mentore dell’attore durante le riprese, ma anche il suo stuntman nelle scene che ne hanno richiesto la presenza. Con Veloce come il vento continua l’ormai consolidata collaborazione di Peugeot con Stefano Accorsi, che della casa del Leone è brand ambassador. Un percorso in crescendo iniziato nel 2012 con lo spot della Peugeot 208 al quale l’attore ha dato la voce, proseguito poi con il lancio della 308 e col recente Best Technology Experience, il tour nelle principali piazze italiane. In ognuna delle sette tappe del tour, partito da Napoli l'11 marzo, è  possibile provare i contenuti tecnici e tecnologici di Peugeot 308 GT, 2008 e 208 GTi attraverso l’esperienza nei tre video di "virtual reality" realizzati con tecnologia Oculus diretti da Stefano Accorsi e interpretati da Accorsi e da Paolo Andreucci.
C.CA.

 

Articoli Correlati

E-Legend, il futuro è vintage e hi-tech

La nuova Peugeot debutterà al Salone di Parigi

Una “limited edition” per la Moto Guzzi V7

Ora la nuova Guzzi lancia la V7 III Carbon una versione limitata a sole 1.921 unità e caratterizzata da particolari in carbonio

Ecco Automotoretròal Lingotto fino a domenica

Automotoretrò, giunto alla 36a edizione, torna a Lingotto Fiere di Torino con le sue suggestioni e con i gioielli del motorismo storico