Su Facebook il pane dei compagni d’università

  • wwworkers.it

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro

Arrivano dall’Abruzzo, dalla Sicilia, dalla Puglia e dall’Emilia Romagna. Ad unirli è stata Bologna e la passione per il pane. Così quattro giovani neolaureati ed ex compagni di università provenienti da ogni angolo d’Italia hanno deciso di fare impresa sotto le Due Torri: si tratta di Pasquale Polito, Esmeralda Pitaleri, Davide Sarti, Giovanni Boeri.

Insieme hanno frequentato la facoltà di Scienze Gastronomiche a Pollenzo, in provincia di Cuneo. E poi hanno deciso di mettersi in proprio. “Questa città ci ha accolto nella nostra pazza idea di aprire un panificio nel centro storico”, ricorda Pasquale. “Oggi facciamo pane a lievitazione naturale con vecchie varietà di frumenti italiani e cereali minori. Le nostre farine vengono da tutta Italia: Piemonte, Toscana, Abruzzo, Sicilia, e ovviamente Emilia Romagna”, dice Esmeralda. Il panificio l’hanno chiamato Brisa, che in bolognese significa briciola. Sui social network – Facebook e Instagram – raccontano le materie prime e i prodotti del giorno. “Abbiamo una sorta di menù, come nei ristoranti. In fondo il nostro lavoro è nel negozio fisico e in quello virtuale”, precisa Esmeralda. E quello virtuale è connesso davvero col mondo intero.

GIAMPAOLO COLLETTI

@gpcolletti

Articoli Correlati

Dal cielo alla terraI piloti diventati contadini

La storia di Mauro Glave e Carlo Mancinelli

Il gelatiere che vendeonline grazie al ghiaccio secco

La storia di Paolo Santoprete raccontata su wwworkers.it e su Metro