Opel nell'elettrico Arriva la Ampera-e

  • Auto novità

AUTO A dare l'annuncio è stato il Ceo di GM Mary Barra, intervenuto al Car Symposium di Bochum in Germania. Sarà l’Ampera-e il modello derivato dalla Chevrolet Bolt EV col quale Opel entrerà nel settore delle elettriche sia pure a partire dal 2017. Si tratterà di un monovolume compatto a cinque posti che di fatto riprende la denominazione della berlina plug-in presentata nel 2011, ma con un design e soprattutto una tecnologia inedita. Le differenze di stile fra la Ampera-e e la Bolt come si notano dalle prime immagini ufficiali della vettura sono limitate alla sola mascherina anteriore. Opel, per il momento, non ha fornito dettagli tecnici relativi alla Ampera-e soffermandosi, invece, sui principali contenuti: la batteria di nuova generazione ha, infatti, permesso di massimizzare lo spazio a bordo, dove sarà offerto il sistema IntelliLink di ultimissima generazione oltre che il sistema OnStar. Anche il prezzo d’acquisto dell’Ampera-e si annuncia molto competitivo con l’evidente obiettivo di puntare sulla diffusione di larga scala della vettura. Ma visto che l’Ampera-e è la "sorella" americana della Chevrolet Bolt EV è logico che potrebbe riproporre alcune delle caratteristiche fondamentali come ad esempio un’autonomia di circa 320 km e meno di un'ora per ricaricare l'80% delle batterie. Quanto alle prestazioni nell’accelerazione da 0-100 kmh dovrebbe impiegare circa 7 secondi, mentre il dato della velocità non è stato ancora rivelato.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Porte aperte Alfa Romeoil 17 e 18 novembre

Un mese "speciale" per le offerte su finanziamento, cambio e alimentazione

La Renault Cliogriffata da Moschino

Le personalizzazioni del modello riguardano sia gli esterni che gli interni

Optional in omaggiosu Renegade e Compass

Promozione per il mese di novembre per chi acquista un Jeep