Trenitalia, ok ad Onesti Barbara Morgante ad

  • FERROVIE

ROMA L'assemblea di Trenitalia - il cui capitale è interamente posseduto da Ferrovie dello Stato Italiane - ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione che è composto da Tiziano Onesti, Barbara Morgante, Paolo Colombo, Marco Gosso e Maria Rosaria Maugeri. L’assemblea ha quindi designato Onesti alla presidenza della società. Onesti, docente di economia aziendale a Roma Tre, lascerà l’incarico di componente del collegio sindacale di Ferrovie dello Stato Italiane. La prima riunione del nuovo consiglio di amministrazione di Trenitalia è stata convocata per mercoledì 23 dicembre: Morgante, come amministratore delegato e direttore generale, avrà tutte le deleghe operative. Morgante, che è consigliere di Trenitalia dal luglio 2012, lascerà l’incarico di direttore centrale strategie, pianificazione e sistemi di Ferrovie dello Stato Italiane che ricopre dal 2008.

Trasporto locale e logistica merci

«L’ingresso nel Cda di Colombo, presidente di Busitalia, e di Gosso, amministratore delegato di FS Logistica - fa notare Trenitalia - conferma l’intenzione del Gruppo FS di concentrare i propri sforzi nella razionalizzazione e nell’efficientamento dei settori trasporto locale su ferro e su gomma e logistica/trasporto merci. Completa la rosa Maugeri, che vanta una preziosa esperienza nel campo del diritto civile e commerciale». Il Gruppo FS Italiane ha ringraziato il Cda uscente «e in particolare l’amministratore delegato Vincenzo Soprano per il prezioso lavoro svolto in questi anni e soprattutto per gli eccellenti risultati ottenuti nell’Alta Velocità».

METRO

Articoli Correlati

Eurocity italianoderaglia a Lucerna

Nell'incidente sono rimaste ferite sette persone, una carrozza si è appoggiata su un fianco

Pendolari contro stangatasu abbonamenti Alta velocità

Rivolta contro i rincari. I parlamentari del Pd chiamano in causa il ministro dei Trasporti

Ancora troppi pedoniinvestiti sui binari

Dati confortanti nel rapporto dell'Autorità per la sicurezza ferroviaria, gli incidenti sono in calo