Piotta: Non è un concerto ma una festa tra amici

  • Piotta

ROMA «Quello di venerdì non sarà solo un concerto, quanto una festa con tanti amici e colleghi nella mia città. Ho scelto l’ingresso a sottoscrizione, ho voluto coinvolgere gli artisti con cui condivido il percorso artistico di ieri come Grandi Numeri dei Cor Veleno e di oggi come i ragazzi de Il Muro del Canto, ma, anche nuove promesse che produco con la mia etichetta La Grande Onda come Debbit e Inna Cantina». Parola di Tommaso Zanello, in arte Piotta, in concerto venerdì h22 al Monk.
L’artista romano – uno dei nomi storici del rap italiano, ma nel tempo ha messo a punto una miscela musicale in cui convergono hip hop, rock e reggae – torna a esibirsi dal vivo a sei mesi dall’uscita del suo ultimo lavoro discografico Nemici e dopo il successo del tour estivo.
«Dopo tante date su e giù per l’Italia – racconta – è sempre bello tornare a casa e trovare tanti amici. Lo show è un concentrato di tanti pezzi della mia carriera, dai vecchi tormentoni come La Grande Onda o Supercafone ai successi più attuali come Piotta è Morto, Kitty o Troppo Avanti». Apriranno la serata Inna Cantina Sound.

 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

È Earth Day con PiottaGiuliani, Elodie & Galiazzo

Tra i tanti eventi in programma da domani a mercoledì per Giornata Mondiale della Terra, a Villa Borghese si festeggia il compleanno 2771 della Città Eterna