La moda torna agli anni ‘70

ROMA I pantaloni? A zampa d’elefante. I cappotti? Lunghi. Anzi lunghissimi. Le borse? Maxi. Sono solo alcune delle tendenze per questo Inverno 2015/2016. Le sfilate di Milano, Parigi, Londra e New York parlano chiaro. Se si vuole essere “alla moda” i dettami sono rigorosissimi. 

I cappotti:  tutti lunghi, anzi lunghissimi, fino ai piedi con l’abbottonatura a doppio petto come quelli di Chloé, Stella Jean e Alberto Zambelli. Spazio anche a quelli over di Max Mara, Sportmax e Armani, a quelli  colorati o fantasia check anni Sessanta, corti e sfiancati come i modelli di Prada e Miu Miu, o ai coat fantasia animalier di Fay.

Per quanto riguarda i pantaloni, dopo la Primavera Estate 2015, anche per questo Inverno, la zampa d’elefante dà il meglio di sé. Che sia a pois, come quella di Bottega Veneta, o rosa pastello come per Prada, o - ancora - patchwork secondo Etro, poco importa. Quel che conta è che i “Seventies” detengono ancora lo scettro nell’universo della moda. 

Sul versante accessori spuntano le borse maxi a tracolla e gli zainetti firmati da Max Mara, Byblos e Jeremy Scott per Moschino

Gli anni Settanta la fanno da padroni anche per quanto riguarda le scarpe: stivaletti aderenti, altezza caviglia o polpaccio, con maxi tacco. In alcuni casi diventano socks boots, altissimi e dallo stile grafico come per Dior. In altri, arriva la pelliccia: Gucci la usa per foderare ciabatte mocassini, Fendi e Blumarine su sandali scultorei. Chiave rétro style anche per le décolletées con Miu Miu e Trussardi.

PATRIZIA PERTUSO