Jovanotti ritorna ma in versione indoor

  • Lorenzo Jovanotti

MUSICA Tre sere con Jovanotti. Abbiamo ancora in mente il pirotecnico live allo stadio di San Siro della scorsa estate, ed ecco che Lorenzo torna in città per un tris di concerti al chiuso, al Mediolanum Forum d’Assago, venerdì, sabato e lunedì 30. Ed è già tutto esaurito.

Il nuovo tour ricalca inevitabilmente la (notevole) falsariga dello spettacolo negli stadi, quindi un’abbuffata di ritmo, colori, suoni, tecnologia, emozione e divertimento. Ma il “ragazzo fortunato” promette una scaletta diversa e altre sorpresine, in un’atmosfera, se possibile, ancora più “festaiola” e tutta da ballare.

Non dovrebbe mancare il nuovo singolo, “Pieno di vita”: «È un brano che amo molto e sono contento che piaccia alle radio - dice Jovanotti - Non era affatto scontato, è una canzone che ha un sound tutto suo, non allineato a nulla di quello che si sente in giro, e forse questo ha finito per essere il suo punto di forza».

E per i fan più accaniti, il 4 dicembre andrà in onda su Sky Uno HD e Sky Arte HD il film “Gli immortali”, mentre l’8 e 9 gennaio 2016 Lorenzo tornerà ad Assago per due altri due live (ore 21, da euro 48.30).

Altri appuntamenti: giovedì alla Salumeria della Musica ci sarà la presentazione di “Souvenir”, il primo disco da leader del batterista Enrico Santangelo, mentre alla Sacrestia ritroveremo i Sacri Cuori con “Delone” e al Magnolia potremo ascoltare Giovanni Truppi e Cosmetic. DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Lorenzo Jovanotti

«Jova Beach? Una gran festa eco-sostenibile»

Lorenzo annuncia il suo tour estivo sulle spiagge, live al via il 6 luglio con tante sorprese. Biglietti n vendita: bambini fino agli 8 anni gratis
Lorenzo Jovanotti

L'energia di Jovanottiper uno show Olimpico

Domenica nello Stadio ormai sold out, sbarca il tour del travolgente cantautore di Cortona
Lorenzo Jovanotti

Il Sabato di Jovanottifa boom di vendite

Nel bsingolo, che anticipa l'album “Lorenzo 2015 cc" c'è l’Italia di oggi e convivono le anime più amate della sua musica: il pop e la forza delle parole