In mostra a Expo 2015 i frutti degli alberi più antichi

  • mostre

MILANO. Ancora pochi giorni per visitare la Mostra dei frutti degli alberi secolari o addirittura millenari, allestita al terzo piano del Padiglione Italiano dell’Expo dall’Associazione Nazionale Patriarchi. Sono antiche varietà di mele, pere, uve, sorbe, olive, giuggiole, cotogne, melegrane, accompagnate da tele stampate in Romagna da Pascucci e ideate dal poeta Tonino Guerra.

Sono presenti i frutti di sei regioni: Sicilia, Sardegna, Umbria, Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino Alto Adige. Esposti i grappoli dell’uva Versoaln prodotta dalla vite più grande, e forse più antica, del mondo, l’uva Corinto piantata dai Greci in Sicilia, le olive selvatiche dell’albero più antico d’Italia, l’Ogliastro di Luras, di almeno 3500 anni. Tutti questi “gemelli” dei Patriarchi sono stati ottenuti per talea e conservati in un “archivio vivente” a Verghereto presso Forlì in circa 12.000 esemplari.

METRO

Articoli Correlati

Cambellotti in mostraa via Margutta

Le opere del poliedrico artista italiano

Bnl Media Art FestivalLa scuola entra in scena

Tredici giovani artisti hanno allestito la mostra insieme a studenti di 12 scuole di Roma, Napoli e Milano, al museo MAXXI di Roma

Al Macro Testacciole sculture di Ducrot

La grande mostra sarà aperta al pubblico fino al 10 maggio 2015