La Mini Clubman diventa giardinetta / IL VIDEO

AUTO La nuova Mini Clubman è lunga come una due volumi di taglia media: 425 cm, ben 27 più di prima. La larghezza si attesta a 180 cm (+9), mentre l’altezza è di 144 cm. Il passo è maggiorato di 10 cm, mentre la capacità di carico varia da 360 a 1250 litri, un valore che non dovrebbe costringere a rinunce nemmeno una famiglia. Il divano posteriore è frazionabile in tre parti, nelle misura di 40-20-40%. Aggressive le prese d’aria sui passaruota. Cambia la vista laterale: la Clubdoor, caratteristica porta controvento, lascia spazio a elementi più convenzionali e, sulla carta, pratici, in grado di fare salire e scendere quattro passeggeri senza grandi contorsionismi. Il tetto è piatto, la linea di cintura alta. Il montante posteriore è alleggerito da una superficie vetrata nera che continua fino al lunotto, visivamente piccolo. Completa il quadro il bagagliaio con apertura a libro, esattamente come su ogni Mini Clubman che si rispetti. Rispetto alla precedente generazione, cambiano gli interni che sono allineati a quelli delle Mini ultime arrivate: rimane la strumentazione centrale circolare integrata con anello luminoso a Led e schermo multifunzione: i sistemi multimediali disponibili sono molteplici e non manca neppure un sistema ad alta fedeltà targato Harman Kardon. Tra i sistemi di assistenza alla guida, ci sono l’head-up display, il parcheggio semiautomatico, la retrocamera e il sistema specifico Driving Assistant che comprende la regolazione attiva della velocità su base di telecamera, avvertimento di rischio di tamponamento e d’investimento di pedoni con funzione decelerante, l'High Beam Assistant per i fari abbaglianti e riconoscimento della segnaletica stradale. 

La gamma è inizialmente composta dalle versioni a benzina One col motore 1200 cc da 102 CV a 22.300 euro e Cooper 1500 turbo da 136 CV a 24.800 euro fino alla  Cooper S col 2000 cc Turbo da 192 CV a 28.800 euro, per i benzina e dai turbodiesel One col 1500 cc da 116 CV a 24.800 euro e Cooper D 2.000 cc da 150 CV a 27.300 euro oltre alla Cooper SD col 2000 cc da 190 CV.

Tra gli accessori a richiesta ci sono oltre al cambio automatico offerto di serie su alcune versioni che costa da 1.900 a 2.100 euro, il tetto in vetro panoramico che costa 1.150 euro, i gruppi ottici Led che costano 1.100 euro, il modulo di navigazione del sistema multimediale da 1.000 euro, l'head-up display che costa 600 euro e gli interni in pelle a prezzi fra 700 a 2.100 euro.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

La Volkswagen completal'offerta elettrica

Altro concept della famiglia ID, la Roomzz. In Europa, primo modello a fine anno

La Mercedes anticipail crossover GLB

L'attesa vettura compatta in mostra dal 18 al 25 aprile in Cina

La Skoda Scalaè già prenotabile

La sfida della Casa del gruppo VW: auto che nulla hanno da invidiare a quelle dei marchi più rinomati