Moglie-rifugio e amanti per uomini spaventati

  • Libri

INTERVISTA Cosa vogliono oggi gli uomini dall’amore?  E soprattutto: lo cercano ancora? In che forme? “Gli uomini e l’amore” (Bompiani, p. 218, euro 17) di Antonella Boralevi vuol far luce su tutto quanto popola l’immaginario maschile in fatto di amore, passione, relazioni affettive. Un libro “da usare come salvagente - dice l’autrice - in questo momento storico complesso e confuso per entrambi i sessi”.  

Antonella Boralevi, che cos’è oggi per gli uomini l’amore?
Un sogno. Dorme sepolto nel cuore della maggioranza degli uomini un gran desiderio di vivere l’amore. E siccome hanno dell’amore l’idea che noi avevamo 50 anni fa, c’è anche un’enorme paura.

E da dove viene questa paura?
Viene dal fatto che sono stati spogliati della loro armatura. Gli uomini prima del femminismo si sentivano forti, invincibili. Erano quelli che proteggevano le donne e le consideravano anche sottomesse. Il femminismo ha fatto una gran rivoluzione tirando via il tappeto sotto i piedi dei maschi che si sono trovati in una situazione che mina la loro autorità.

Lei dice che sono stanchi. Cosa li stanca?
Mentre prima erano abituati a fare fatica solo nel lavoro, oggi faticano anche a casa dove hanno una competitor, una persona alla pari con la quale devono confrontarsi: una donna di cui devono capire le esigenze…  

Ma questo non rientra all’interno di un patto d’amore?
Per loro l’amore è un sogno, ma fa anche paura. E dato che non vogliono grane, non vogliono correre rischi, si è rivalutata la figura della moglie, una specie di baluardo contro i guai della passione. Così se da una parte c’è il quieto vivere della convivenza dato che una parte di loro sogna l’amore, si trovano un’amante.

Lei nel libro scrive che la moglie è comunque trionfante…
Sì, molte mogli ormai accettano la scappatella perché sanno che lui torna comunque.
Dove si lasciano andare è sulle chat.

Come spiega questo boom?
Per questa loro stanchezza, Internet è la risposta alla domanda. Nessuno ti mette alla prova.

Speranze?
Trovare un uomo che abbia il coraggio di spalancare il suo cuore senza garanzie. Esattamente l’opposto degli uomini che abbiamo intorno, che non si non prendono rischi.
ANTONELLA FIORI @aflowerinlife

 

Articoli Correlati

Il Sud saprà stupircigrazie ai talenti e al web

In un libro collettivo curato da Antonio Carnevale luci e ombre di un pezzo d'Italia

"Ecco la ricettaper la felicità"

L'ultimo libro di Alessandra Hropich