Canoni in leggero calo per le stanze per universitari

Studenti a lezione alla Sapienza (Lapresse)
  • Affitti

AFFITTI Il mercato c’è, eccome, e la domanda appare robusta. Ma i prezzi paiono non risentirne. Perché sono stabili, sostanzialmente. Anzi, sono in calo, sia pur leggero. Il mercato in questione è quello della stanze in affitto, un “genere” di grande interesse soprattutto nelle città sedi di atenei o meta di afflusso di giovani lavoratori. I portali Idealista.it e Immobiliare.it hanno messo a punto statistiche sulla base dei dati a loro disposizione.
Idealista.it registra affitti in calo in 8 di 12 grandi città italiane, specialmente Catania e Firenze (-4,8 e -4,1%). In contenuta controtendenza Milano, Roma e Torino, sostanzialmente stabili. Milano in particolare resta la città più cara: secondo Idealista.it occorrono in media 406 euro al mese per una stanza (Roma è 2ª a quota 392, Torino 3ª 299).
Valori leggermente diversi quelli di Immobiliare.it, che analizza i dati delle 15 città con la maggior presenza di studenti fuori sede. Prezzi generalmente stabili, anche in questo caso, con un leggero calo (-3% rispetto al 2014) relativo alle stanze doppie. In particolare, anche per Immobiliare.it Milano è la città più cara. Per il capoluogo lombardo gli analisti del sito registrano 490 euro al mese, in media, per una singola (+2%), e 335 per una doppia (+5%: un valore in controtendenza dovuto forse all’afflusso di lavoratori per Expo). Seconda in classifica è Roma: 415 euro per una singola (+1%) e 290 per una doppia (anche qui, -3%). Torino resta un po’ più economica: 315 euro al mese in media per una singola e 240 per una condivisa (+9% rispetto al 2014). Quanto al coinquilino-tipo, per Idealista.it ha 29 anni, non fuma e non vuole animali. Per Immobiliare.it il coinquilino ideale è donna e ha 35 anni.

METRO

Articoli Correlati

Nuovi rincariper le stanze nelle città universitarie

Secondo Immobiliare.it, quest'anno si registrano aumenti degli affitti agli studenti nella maggior parte delle città

Con la cedolare seccaevasione scesa del 42%

Tra il 2010 e il 2015, i mancati introiti sono passati da 2,3 a 1.3 miliardi di euro. Per Confedilizia, va estesa anche agli immobili commerciali

Affitto assicuratoArriva la polizza anti-morosi

In Jtalia ci sono 7 milioni di case sfitte. Molte per la paura di problemi con gli inquilini