Il Tgv bloccato da una sassaiola

  • VAL SUSA

VAL SUSA val susaUn fitto lancio di pietre avrebbe provocato la rottura del pantografo del Tgv Parigi-Milano e quindi il blocco di cui hanno fatto le spese i 300 passeggeri che erano a bordo. È l’ipotesi investigativa su cui lavora la procura di Torino che ha aperto un’inchiesta per pericolo di disastro ferroviario a seguito di danneggiamento.

In base allo spazio di frenata è stato calcolato che il distacco del pantografo dai fili dell’alta tensione è avvenuto 3,6 chilometri prima rispetto a dove il treno si è poi fermato. Lì, in località Gravere, sono state trovate sulla massicciata pietre di colore diverso rispetto a quelle che normalmente ci sono lungo i binari delle ferrovie. In una nota, le ferrovie francesi hanno comunicato che a tutti i passeggeri del Tgv bloccato sarà rimborsato il doppio del costo del biglietto, e a quelli del Tgv successivo (anch’esso in ritardo) il prezzo totale del biglietto.

REBECCA ANVERSA

Articoli Correlati

Frana a Bussoleno«Era prevedibile»

La rabbia dei cittadini. Gli smottamenti da settimane

Terrore in classemaestra nei guai

Susa: finisce ai domiciliari l’insegnante di una materna

Ipotesi sabotaggiosul Tgv bloccato

Il pm Rinaudo ha aperto un fascicolo per chiarire cosa abbia innescato il blocco del pantografo