Andiamo in Grecia e siamo solidali

  • Annalisa Lo Monaco

È inutile far finta di niente, la Grecia, da adesso per i prossimi mesi sarà il nostro argomento principe di conversazione. Chi dirà di esserci stato, di aver mangiato male, chi affermerà che il Partenone è tutto rifatto e chi, invece, spezzerà lance a favore delle Grecia. Discettando di filosofia, di cui magari si ricorda o sa poco, della cucina, dello yogurt greco, del mare meraviglioso e via così. 
Parlando della Grecia alleggeriremo un po' la coscienza e non ci soffermeremo alle immagini dei pensionati fuori dalle banche vuote o alla miseria già imperante. È di questi giorni la notizia di 50.000 disdette turistiche al giorno (notizia ascoltata il 7 luglio a Radio24). 

Allora? Allora andiamo in Grecia. Non è un paese in mano all'Isis, non ci sono scuse per non andare.  È un paese tranquillo dove si mangia bene, la gente è ospitale e del mare e della cultura inutile parlarne. Anche i meno informati non possono non conoscere i miti greci e la storia che impregna questo Paese. La solidarietà non inizia e finisce dentro le mura di casa nostra. Andiamo in Grecia. Socrate e greci ve ne saranno grati!

Articoli Correlati
Annalisa Lo Monaco

La silenziosa ferociadella violenza psicologica

La violenza fisica nei confronti delle donne è terribile, ma è altrettanto violenta e distruttrice quella psicologica
Annalisa Lo Monaco

Quella violenzache non passa più

La psicologa Annalisa Lo Monaco raccoglie il racconto di una donna violentata in un parco
Annalisa Lo Monaco

Donne indifese da uomini violenti

L'opinione della psicologa Annalisa Lo Monaco sull'aumento dei casi di violenze domestiche