Formazione dei docenti Ora serve stabilità

  • Scuola/Sistema di Formazione

ROMA Fra le troppe deleghe al governo nel ddl-scuola, una riguarda il “sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli” nella scuola secondaria (art. 22, co. 2.b). Sarebbe il terzo intervento in materia in un decennio! Ma serve? Ora diviene docente di secondaria chi, dopo la laurea magistrale, frequenti un anno di Tirocinio Formativo Attivo (TFA), con corsi didattici e psicopedagogici e tirocinio attivo e osservativo.

È una seria procedura concorsuale: a numero chiuso, distinto per classi disciplinari, vi si accede dopo varie prove, richiede esami intermedi e una prova finale il cui voto determina la graduatoria. Un sistema coerente: la laurea magistrale assicura la formazione specifica, il TFA quella didattico-psicologica. Allora, perché cambiare? E la necessaria stabilità del sistema? E la dovuta discussione pubblica?

GIANFRANCO MOSCONI, INSEGNANTE DI “GESSETTI ROTTI”