Albert Espinosa ci chiede di amare il caos

  • Libri

INTERVISTA Ama il tuo caos” dice Albert Espinosa nel suo ultimo romanzo “Braccialetti azzurri”  (Salani, p. 187, euro 14,90) dove ci consiglia di vivere ogni nostro giorno come fosse l’ultimo, senza pensare ai doveri e alle regole che ci hanno insegnato. Bella aspirazione, ma nella realtà come si fa? Guardandolo negli occhi, Espinosa, l’autore di “Braccialetti rossi” – dalla sua storia personale di malato di tumore è stata tratta la fiction di grandissimo successo anche in Italia – capisci che per lui non sono solo “parole”, “favole”. Per lui, che ha visto in faccia la morte, questa è “la vita”.

In “Braccialetti azzurri. Ama il tuo caos”, dice che nella vita dobbiamo seguire solo i nostri desideri. Vivere come se fosse l'ultimo giorno.
Io nel romanzo dico che se impari a morire impari a vivere. Non è triste la morte ma è triste non vivere pienamente. Il punto è che dimentichiamo che abbiamo una scadenza.

Pensare alla morte per molti è triste: che vantaggi dà?
Per esempio vedere che quelli che siamo abituati a considerare problemi non lo sono: sono solo la differenza tra ciò che avremmo voluto e quello che abbiamo ottenuto.

I veri desideri,  dove sono?
Credo che se domani ti dicessero che ti rimane poco da vivere molte delle cose che stai facendo in questo momento  smetteresti di farle.  Quando mi comunicarono che avevo pochissime probabilità di vivere e mi avevano consigliato di andare a Minorca a passare l’ultimo mese della mia vita quei tredici giorni sono stati i più intensi di tutta la mia esistenza.

Da dove si parte per scoprire quel che desideriamo realmente?
Dalla scuola. Dovremmo cambiare le materie che vengono insegnate ai bambini sin dalle  elementari. Le discipline dovrebbero essere: sesso, amore, desiderio, morte e musica. Oggi invece vengono ignorate e le persone da adulte cercano consigli su tutte queste cose altrove.

A scuola ci insegnano a essere i migliori.
Nel romanzo la madre al figlio non dice “fai le cose al meglio” ma mentre fai qualcosa goditi il momento “desidera vivere con tutto te stesso ciò che fai”.

ANTONELLA FIORI @aflowerinlife

 

Articoli Correlati

Il Sud saprà stupircigrazie ai talenti e al web

In un libro collettivo curato da Antonio Carnevale luci e ombre di un pezzo d'Italia

"Ecco la ricettaper la felicità"

L'ultimo libro di Alessandra Hropich