Faraone: "I sindacati saranno ascoltati"

La #buonascuola
  • La #buonascuola

Roma. A 24 ore dalla manifestazione di professori, studenti e sindacati, i riformisti della scuola hanno ceduto. Ieri sera hanno incontrato i ragazzi e da oggi inizieranno gli appuntamenti con i sindacati. Un percorso concreto, non un incontro puramente formale. Il governo è disposto ad accogliere le proposte. Tutte o quasi, come ci dice in un’intervista il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, sentito proprio mentre stava “correndo” ad incontrare gli studenti. 
Sottosegretario, ci sono margini per modifiche ? 
L'impianto complessivo non si tocca: l'effettiva realizzazione dell'autonomia scolastica è l'obiettivo che ci siamo prefissati e vogliamo che ci siamo prefissati con questo disegno di legge e vogliamo che sia realtà già dal prossimo anno scolastico. 
Ma i tavoli convocati fanno pensare che accoglierete alcune richieste dei sindacati.
Nessun passo indietro. Ma ben vengano proposte di modifica che possono migliorare il testo. Il Partito democratico incontrerà le rappresentanze sindacali che hanno protestato e ascolterà le loro istanze. L'ascolto che ha contraddistinto l'azione di governo finora, continua anche in questa fase. Il messaggio è chiaro: la scuola è responsabilità di tutti.
Uno dei punti più controversi riguarda il ruolo del preside. Ci sono ulteriori limitazioni?
Il ruolo del preside non viene limitato. Viene potenziato quello dell'intera comunità. Al dirigente scolastico spettavano tre compiti: stabilire il piano triennale dell'offerta formativa, scegliere i docenti giusti per realizzare quel piano, distribuire le risorse del merito agli insegnanti. Questi tre compiti rimangono. Il piano dell'offerta formativa verrà elaborato, su spinta del preside, dal collegio dei docenti e approvato dal consiglio d'istituto. 
C’è un cuore della riforma su cui sicuramente non si è disposti a mediare?
La mediazione è sempre possibile ma l'autonomia scolastica e la centralità dello studente rimangono punti fermi. 

STEFANIA DIVERTITO

Articoli Correlati
La #buonascuola

La “Buona Scuola” si promuove

Secondo il Miur la legge ha prodotto nuove assunzioni per gli insegnanti e un miliardo di fondi per il digitale
La #buonascuola

Se 18 ore vi sembran pocheprovateci voi

L'opinione di Alga Frattini
La #buonascuola

Una legge incostituzionale

Cristiana Bullita spiega l'azione giuridica che i docenti vorrebbero promuovere