Contro ansia e depressione arriva la Clinica dello stress

  • Benessere psicofisico

ROMA Italiani popolo di stressati. Solo uno su dieci ha livelli di stress nella norma. Mentre gli altri nove vivono costantemente sotto pressione. E tanti di loro, quasi la metà, lo fanno in condizioni psico-fisiche che compromettono pesantemente la salute. L'allarme arriva Eurodap, l 'Associazione europea per i disturbi da attacchi di panico che attraverso uno studio mirato fotografa una situazione preoccupante. Sottolineando quanto una condizione di disagio cronico possa provocare l'insorgenza e l'involuzione  di patologie anche gravi. Il campione studiato è stato di 1000 persone: di queste solo 100 mostrano un livello di stress nella norma che permette di gestire il quotidiano con calma e razionalità e non ha riflessi su salute e umore. Il 50 % dei rimanenti ha un livello alto di malessere con frequenti sensazioni di affaticamento che possono avere ripercussioni concrete sulla salute. Quali? Insonnia, apatia, difficoltà gastriche, tensione muscolare, insomma una qualità di vita bassa, ovvero problematica a vari livelli. Il 40% presenta un livello di stress eccessivo; questo supera la capacità psico-fisica di riparare i danni che esso provoca. Molto alta la possibilità che queste persone mostrino gravi somatizzazioni fisiche a danno del loro scheletro, dell'apparato cardio vascolare, dell'alimentazione e del loro umore, presentando varie forme di depressone ed ansia. «Nel caso sia  sottoposta a stress per un breve periodo non è grave, ma nella maggior parte dei casi è prolungato.  Se si è sotto stress da molto tempo si è in pericolo perché si alza il rischio che ci si possa ammalare di patologie anche molto gravi» avverte la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente dell’Eurodap che ha appena aperto a Roma la prima Clinica dello stress. In cui viene seguito chi presenta una serie di disturbi tipici: cefalea, stanchezza cronica, ipertensione, ruxismo, tensione muscolare, disturbi dell’apparato digerente. E ancora: impotenza, eiaculazione precoce, assenza di stimoli sessuali.

I primi sintomi di stress
Stato ansioso con evidente tachicardia e respiro corto.
Cattive abitudini alimentari con perdita o aumento di peso e problemi digestivi.
Dolore generalizzato soprattutto al collo, spalle e schiena dove si scarica la tensione.

I fattori scatenanti
Crisi economica, precarietà lavorativa o cambio dello stile di vita.

LUISA MOSELLO