Il 20% delle coppie sceglie il matrimonio “low cost”

  • Famiglia

Famiglia. Dalle fedi alla torta nuziale, il matrimonio tradizionale in Italia costa in media poco meno di 30 mila euro. Ma, risparmiando su ogni dettaglio, il budget necessario può dimezzarsi, scendendo a circa 15 mila euro. L’Adoc, una delle associazioni in difesa dei consumatori, ha indagato sul nuovo fenomeno, il matrimonio “low-cost”.

Il fai-da-te
Puntando sul fai-da-te e su soluzione economiche ma non meno originali si può spendere il 50% in meno rispetto al matrimonio standard. Per esempio, inviando le partecipazioni via sms o a mano si risparmia l’80%, realizzando le bomboniere da soli il 78%. Sugli abiti si può risparmiare fino al 74%, magari noleggiandoli, acquistandoli online o di passate collezioni. Per il trucco, le foto e l’auto si può chiedere a parenti o amici, per il ricevimento si possono scegliere soluzioni come l’agriturismo o le locande, coniugando la qualità al prezzo. 

Il viaggio di nozze 
Dall’indagine, inoltre, risulta che il 91% degli sposi è disponibile a risparmiare o a rinunciare all’auto, l’81% cerca di limare la spesa del ricevimento, il 75% prova a ridurre il numero degli invitati, il 50% posticipa il viaggio di nozze o lo inserisce nella lista dei regali. Alla tentazione risparmio resistono l’abito e il servizio video-fotografico, solo il 15% degli sposi cerca di abbattere i costi del vestito, mentre il 25% punta al risparmio sulle foto. Stanno aumentando, infine, le offerte di pacchetti low cost tutto incluso, con prezzi che vanno dai 6 ai 12mila euro, così come sono in crescita del 5% gli sposi che pagano il matrimonio a rate. Il matrimonio richiede un grande sforzo economico e non sorprende che, nella condizione economica attuale, circa il 20% delle coppie scelga di fare un matrimonio totalmente low cost o fai-da-te. E la percentuale nei prossimi anni aumenterà sensibilmente. L’Adoc, ad ogni modo, propone alcune soluzioni di risparmio che ogni coppia può adottare: «Il giorno del matrimonio può essere un ricordo bellissimo anche non spendendo cifre esagerate».

Idee per risparmiare

- Partecipazioni: ridurre numero invitati, limitando l’evento solo ai parenti e amici più stretti. Le partecipazioni possono essere fatte a mano o inviate via sms/email. Bomboniere: realizzate artigianalmente in proprio, solo costo materiali. Abiti: si possono noleggiare o acquistare online, anche alle aste.  Trucco/acconciatura, foto e video, auto: i ruoli possono essere affidati ad amici o conoscenti, pagando solo le spese minime. Addobbi: possono essere utilizzate piante decorative. Fedi nuziali: riciclare il proprio oro da bracciali, catenine, ecc…

METRO

Articoli Correlati

Divorzio, l'assegnoricambia così

Le sezioni unite civili della Cassazione: «Bisogna tenere conto dell’apporto dato da ciascun coniuge alla vita familiare comune»

Gay, Tiziano Ferrocontro ministro Fontana

Il cantante: «Non voglio sostegno ma non voglio sentirmi invisibile»

Doppia mamma con timbrosvolta storica a Torino

Per la prima volta trascritto all'Anagrafe un figlio nato in Italia con entrambi i genitori dello stesso sesso