Un italiano su dieci soffre di malattie reumatiche

  • Terapie

ROMA «Le malattie reumatiche sono in assoluto le più diffuse, ne soffre il 10% della popolazione generale. Basti un dato: su 10 pazienti presenti in un ambulatorio medico, 4 lamentano un problema reumatologico». Ignazio Olivieri presidente della Società Scientifica di reumatologia dipinge un quadro dell'Italia con mille acciacchi. Un quadro che arriva dal primo censimento nazionale realizzato dall'Associazione malati reumatici dell'Emilia Romagna presentato qualche giorno fa a Roma, sulla base delle esenzioni ticket nelle varie regioni. Complessivamente le varie forme sono più di 150: ai primi posti per frequenza l'artrite reumatoide e la psoriasi artropatica, seguite dalla sclerosi sistemica progressiva e dal lupus eritematoso.
Tutte in sensibile aumento, colpiscono soprattutto fra i 45 e i 65 anni, in maggioranza le donne (il 68% dei pazienti). Ma non sono solo gli adulti a soffrirne: anche i più giovani hanno qualche problema basti pensare ai quasi 6 mila pazienti al di sotto dei 18 anni colpiti da artrite reumatoide. «Una grave carenza assistenziale riguarda i bambini con patologia reumatica - sottolinea il professor Alberto Martini, ordinario di Pediatria all'Istituto Gaslini di Genova - È  necessario ampliare le prestazioni in ambito pediatrico a seconda dei bisogni specifici, ad esempio per visite correlate a una manifestazione come l'iridociclite frequente nella forma reumatica tipica del bambino; questo inciderebbe sulla qualità dell'offerta, migliorando i percorsi diagnostico-terapeutici». «Questa indagine è la conseguenza di un lavoro iniziato da qualche anno -aggiunge Guerrina Filippi, presidente Amrer- ci siamo resi conto che per dialogare con le istituzioni  era necessario avere in mano cifre che rendessero palese il reale problema». L'obiettivo del censimento è infatti  migliorare le prestazioni, ottimizzare le risorse e ampliare i diritti del cittadino-paziente curando anche gli “acciacchi” anche del Servizio sanitario nazionale.

Le più diffuse
Ecco quali sono le patologie reumatiche più diffuse: artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, malattia di Sjiogren, morbo di Paget, sclerosi sistemica progressiva, psoriasi artropatica e spondilite anchilosante.  Rappresentano la prima causa di disabilità temporanea e la seconda di invalidità permanente determinando il 27% delle pensioni di invalidità. Si perdono in media 12 ore di lavoro a settimana per ogni paziente non trattato. Quattro su 10 sono costretti a cambiare lavoro o a smettere.

 

LUISA MOSELLO