Se gli apicoltori fanno rete

  • WWWORKERS

CASERTA Lavorare insieme, senza lasciare indietro nessuno. In fondo gli apicoltori della cooperativa Conaproa si comportano proprio come le loro amate api. Con loro sono diventati guardiani di quel territorio conosciuto come Terra dei Fuochi. A Vairano Patenora, paese di seimila anime in provincia di Caserta, hanno messo in piedi un sistema di biomonitoraggio degli apiari: con l’Università di Napoli e con quella del Molise hanno installato diverse centraline di rilevamento di alcuni dei più importanti inquinanti. Così la cooperativa vigila sul miele che si produce: millefiori, acacia, agrumi, castagno e melata. E lo fa dialogando anche con i propri clienti su Conaproa.it. “Continuiamo a lavorare in un territorio tristemente famoso, cercando di fare sempre meglio”, precisa Riccardo Terriaca, direttore della cooperativa.

Giampaolo Colletti