Ecco il manager del rischio ambientale

  • GREEN JOB

MILANO È una delle figure  professionali con le migliori prospettive di sviluppo per il futuro,  in un ambito, quello dei green jobs, che nel 2014 ha visto 234 mila  assunzioni di specialisti con competenze legate all’ambiente, ossia il 61% della domanda totale di lavoro. È il manager del rischio  ambientale, che ha il delicato compito di gestire i rischi derivanti  da incidenti che possono avere conseguenze sull'ambiente, da un  incendio nel magazzino di stoccaggio a uno scarico irregolare dei  residui dei processi industriali, fino a emissioni inquinanti.
«Effettivamente è un professionista che può essere richiesto  trasversalmente da aziende dei più diversi settori industriali e di  tutte le classi dimensionali; non solo  nei comparti più generalmente considerati ad alto impatto ambientale  (come le grandi aziende chimico farmaceutiche), ma anche da imprese tessili, alimentari e dalle  municipalizzate», commenta Giovanni Faglia, coordinatore del Master  Cineas “Environmental risk assessment and management”.    Il Master, giunto  all'ottava edizione, partirà a Milano  il 13  marzo e durerà tre mesi (info: www.cineas.it). Per diventare manager del rischio ambientale sono indispensabili esperienza tecnica, competenze giuridiche e conoscenze di alto livello in ambito assicurativo. «È un professionista che  dialoga con tutte le funzioni aziendali - puntualizza Faglia - e ha una formazione multidisciplinare, una spiccata  capacità di innovazione e un’attenzione sulla formazione  continua. I prodotti assicurativi si evolvono, le normative vengono aggiornate, le tecnologie di produzione e i  processi si modificano».

METRO

Articoli Correlati

In agricolturalavoro a rischio senza voucher

Allarme della Coldiretti: il vuoto normativo lasciato dal governo pesa sulla ripresa del lavoro nelle campagne