Peugeot 308 GT bella e cattiva

  • Auto novità

 

La famiglia 308 della Peugeot cresce verso l'alto di gamma con l'importante sigla GT. Viene proposta, da febbraio (la 308 GT costa da 28.600 a 31.400 euro con carrozzeria 5 porte e da 29.400 a 32.200 euro quella Wagon. In abbinamento alle varianti di carrozzeria berlina e wagon con i motori benzina da 1.6 litri turbo twin scroll da 205 cv (consumi combinati di 5,6 e 5,8 litri x 100 km) e diesel Blue Hdi da 180 cv (consumi di 4,1 e 4,2 litri x 100 km). Il comune denominatore è un look raffinato e sportivo con dei contenuti esclusivi. Assetto ribassato di 7 mm anteriormente e di 10 mm dietro. La colorazione blu racing, tipica delle vetture da corsa francesi, è un'altro segno distintivo che rende questa 308 GT subito riconducibile alla migliore tradizione del marchio in fatto di vetture sportive. C'e' una consistente fetta di clientela, tra coloro che acquistano auto di segmento C, che guarda con interesse alle versioni prestazionali, in termini di accelerazione e guida dinamica. Auto fatte per "correre", senza incidere negativamente nei consumi o nelle emissioni di CO2. Dunque, sotto la sigla GT sistemata su calandra, fiancata e sul portellone (che, con l'occasione diventa anche un allestimento per diversi modelli con motorizzazioni piu' tranquille sul portellonee), la Casa francese propone queste due varianti con il pepe nella coda. La livrea "forte" della 308 GT si riconosce anche a vettura ferma, una volta schiacciato il pulsante di accensione e con le accensioni delle luci diurne. Oltre alla nuova calandra, che racchiude il Leone, si nota l'illuminazione full led, indicatori di direzione dinamici e proiettori high tech con 62 elementi. Le altre modifiche del look fanno di questo modello un'auto in cui la ricerca aerodinamica, non penalizza la purezza stilistica. Le modanature della parte inferiore della carrozzeria allargano la livrea. E poi spiccano i grandi cerchi in lega diamantati da 18 pollici abbinati a pneumatici Michelin PiloSport 3. Dietro, la 308 GT (in particolare nella berlina 5 porte) si apprezza per la postura ben piantata a terra.

Abitacolo sportivo

Sportivo anche l'abitacolo, con il nero e il grigio antracite che dominano i rivestimenti e le impuntature rosse per plancia, pannelli porta e cuffia cambio. Un tocco "pistaiolo" e' offerto anche dalle modifiche al quadro strumenti che - assieme al display touchscreen - ha un nuovo tema grafico con prevalenza di rosso. Ed è rossa anche la spia del pulsante che fa cambiare il carattere di questa GT, con il Driver Sport Pack, standard in entrambe le motorizzazioni. Su strade ed autostrade la 308 GT ha sciorinato un valido repertorio grazie alla valide sospensioni, ora piu' rigide (+10% davanti, + 20% dietro) ma sempre confortevoli. Sonorità cattivissima quella del propulsore benzina: azionando la funzione sport vengono velocizzate le cambiate e la risposta dello sterzo. La versione con il 2.0 Blue HDi da 180 cv, secondo noi, è quella più adatta ai gusti dei guidatori italiani, sia per la grande coppia disponibile (400 Nm) ma anche l'apprezzabile combinazione con il cambio sequenziale a 6 rapporti, azionabile anche con le palette al volante. La 1.6 THP scatta da 0 a 100 orari in 7"9 con valori di emissioni e di consumi da primato (130 gr/km di CO2 e 5,6 litri x 100 km, tetto velocistico di 235 orari, cambio manuale a 6 marce). La diesel fa ancora neglio con 4,1 litri x 100 km e 107 gr/km, 220 orari). Insieme a questa 308 GT Peugeot lancia un nuovo allestimento GT Line su 308 e 508. "Per il 2015 le aspettative di Peugeot Italia sono di consolidare i risultati del 2014 con una crescita del 3,8% (circa 74 mila unità  vendute ed una quota del 5,4%. A giocare un ruolo importante sara' la 308 (18 riconoscimenti internazionali, 208 mila vendite in Europa di cui 58 in versione wagon) che a 15 mesi dal lancio ha raggiunto 10.870 immatricolazioni suddivise fra berlina (70%) e Wagon (30%). I motori diesel sono stati scelti dal 94% della clientela. 

ITALPRESS

 

Articoli Correlati

Una versione pepataper la Honda HR-V

Il nuovo modello Sport del crossover avrà il benzina 1500 cc VTEC Turbo, con aggiornamenti agli interni e alla carrozzeria

Porsche svelal'origine di Taycan

Il nome della berlina elettrica deriva da due parole turche, "tay" e "can". Significa, più o meno, "anima di un giovane cavallo vivace"

Il gruppo Hyundaiscommette sull'idrogeno

La Casa coreana ha messo in calendario la scadenza del 2030 per lo sviluppo decisivo delle auto a idrogeno con pile a combustibile o fuel cell