Il Presidente giusto? Mario Draghi

  • Alessia Chinellato

L’unico che abbia avuto la forza di fare qualcosa di rivoluzionario per un’Europa troppo eurocratica e prudente. L’operazione condotta da Mario Draghi per rianimare l’economia del vecchio continente è forse il piano più ambizioso di sempre dalla sua costituzione. Le misure adottate sono state accolte favorevolmente dai governi e i mercati hanno reagito bene, con le borse rianimate al rialzo. E, visto che nulla accade per caso, proprio ieri, sotto il David michelangiolesco tra il premier Renzi e das Mädchen Angela, potrebbe essere raggiunto l’accordo sul nuovo Presidente della Repubblica italiana. Draghi è un uomo molto deciso e pacato, allo stesso tempo: non ha ceduto alle critiche al suo piano di risanamento europeo, messo più volte in discussione dalla Bundesbank. La Merkel si toglierebbe un bel sassolino dalla scarpa, allontanandolo dal vertice della Bce. Rappresenterebbe una garanzia per l’Italia, visto il suo ruolo super partes, lontano dall’agone politico e dagli intrecci beceri che stanno dilaniando i partiti. La nostra Costituzione prevede che il Presidente debba avere minimo 50 anni. In questi tempi siamo stati abituati a figure ottuagenarie e quindi il professore sessantasettenne sarebbe il più giovane Presidente dopo Francesco Cossiga, eletto a soli 57 anni. Un uomo perfetto, poliglotta, laureatosi in un’università pubblica, la Sapienza di Roma; figura capace di infondere stabilità e forte abbastanza per traghettare l’Italia attraverso le improrogabili riforme tanto auspicate. Io tifo per lui.

 

ALESSIA CHINELLATO

Articoli Correlati
Alessia Chinellato

Le App estiveper stare meglio

Basta uno smartphone: what else?
Alessia Chinellato

Quando l’hi-techti salva la vita

L'opinione di Alessia Chinellato
Alessia Chinellato

Blue WhaleGironi virtuali mortali

L'opinione di Alessia Chinellato