La sola moneta non fa miracoli

  • Maurizio Guandalini

L’assunzione di migliaia di operai alla Fiat di Melfi è l’esempio di come un’economia può riprendere fiato attraverso una legge dello Stato, il Jobs act, che offre vantaggi alle imprese sui nuovi assunti e, soprattutto, una crescita della domanda di prodotti. È il format utilizzato da Obama per  risollevare l’economia americana. Il salvataggio della Chrysler è stata una massiccia iniezione di denaro prestato dallo Stato, anticipatore di una politica, keynesiana, fatta di stampa, a ciclo continuo, di dollari (in versione Fed, nel 2009, che ha permesso a Obama un intervento statale ad ampio raggio). Se il denaro circola, viene investito, e speso, l’economia gira, il Pil sale e così l’occupazione.

La mossa della Bce di Draghi va nella direzione statunitense: massiccio acquisto di titoli di Stato dei Paesi Ue, che vuol dire immettere sul mercato liquidità, aumentare l’inflazione e stimolare la crescita. Quella di Draghi è una mossa di politica monetaria, molto tecnica, dagli effetti  pratici distanti da quelli degli Stati Uniti (le nostre imprese si finanziano dalle banche). Qui sta il buco nero: vi saranno effetti immediati? Perché non si può aspettare. La storia di questi anni ha insegnato che “solo” politiche monetarie non hanno grandi effetti. La Bce ci ha già provato riducendo i tassi d’interesse vicino allo zero.

Risultato: invece di stimolare le banche a prestare denaro a imprese e famiglie le ha portate a chiudersi a riccio. Oggi la mossa della Bce porterà dei benefici all’export, grazie alla svalutazione dell’euro, poi spread basso che vuol dire interessi minori sul debito. Manca in questa ricetta il fuoco da ardere. L’esempio della Fiat che assume è un dato palpabile con effetti immediati. La politica monetaria Bce è invece sospesa negli esiti. Va accompagnata con azioni - dei governi, delle banche e delle imprese - che tutto possono aspettarsi da Draghi meno che il miracolo!

 

MAURIZIO GUANDALINI
giornalista e scrittore (Fondazione Istud)

 

Articoli Correlati
Maurizio Guandalini

Il vigore di Bruxellessul copyright

L'opinione di Maurizio Guandalini
Maurizio Guandalini

Per crescere non servechiudersi a riccio

L'opinione di Maurizio Guandalini
Maurizio Guandalini

Ma così l'imprenditoregira i tacchi e scappa

L'opinione di Maurizio Guandalini