Il Sud America on the road Il viaggio di Vitamina Project

  • Avventure

VIAGGI L'America Latina che non t'aspetti. Partiti dall'Italia da poche settimane e sbarcati a Buenos Aires, la fotografa patavina Giulia Magnaguagno e l'archeologo abruzzese Rocco D'Alessandro si trovano adesso a Rosario di Santa Fe: sono loro i protagonisti della straordinaria avventura di "Vitamina Project".

L'idea è quella di percorrere (senza mai prendere aerei ed utilizzando unicamente mezzi locali, autobus, treni e barche) i ventiquattromila chilometri che, attraverso undici Paesi, tratteggiano il percorso da Buenos Aires fino a Los Angeles. Un viaggio che durerà otto mesi, e che è possibile seguire passo per passo sul blog (www.vitaminaproject.com) e sui loro social, dove compaiono in tempo reale gli scatti, i video e le testimonianze che compongono il puzzle delle emozioni del loro viaggio. Immagini e appunti che fanno riflettere, o semplicemente sgranare gli occhi. Come il video sulla notte di Buenos Aires, le foto dell'incontro con la comunità italo-Argentina di Rosario. O come l'arrivo nella città del narcotraffico, Rosario di Santa Fe. Un diario in continua evoluzione, che permette di "viaggiare" (e soprattutto sognare) anche a chi è rimasto a casa.

L'iniziativa di Giulia Magnaguagno e Rocco D'Alessandro è volutamente ecosostenibile (oltre ad evitare aerei i due creatori del "Vitamina Project" staranno alla larga anche da resort e strutture ricettive impattanti) e socialmente utile (offriranno infatti servizi e forza lavoro ad organizzazioni umanitarie e comunità locali in cambio di ospitalità): la filosofia è quella di dimostrare come sia possibile muoversi in terre lontane senza disporre di budget importanti. Argentina, Uruguay, Brasile, Perù, Ecuador, Colombia, Panama, Costarica, Nicaragua, Messico e America sono quindi solo passaggi attraverso cui declinare  la passione per il viaggio dei due avventurieri.

C'è tutto l'entusiasmo di due trentenni per cui il mondo è troppo piccolo, in questo progetto: dopo Montevideo, prossima tappa, i due approderanno in Brasile, a Belèm, per poi attraversare l'intera foresta amazzonica in barca ( «ci sono anche navi di lusso per compiere questa navigazione, ma io credo che delle amache  a bordo faranno bene al caso nostro» ha detto sorridendo Giulia presentando il viaggio ad inizio dicembre a Roma, nell'ovvia cornice della "libreria del viaggiatore"), percorrendo quindi Perù, Ecuador, Messico fino alla destinazione finale, Los Angeles, quando il progetto troverà il suo compimento.

Il materiale raccolto in questi mesi respirando l'anima del Sud America sarà usato per realizzare una collana di "guida-diario-racconto di viaggio destinato ai viaggiatori veri", un progetto editoriale dal nome -inevitabile, a questo punto- di Guida Vitamina.

A.B.