Oroscopi e dintorni

  • L'opinione di Alessia Chinellato

Anno che volge al termine. Comunque sia andata, si spera in un futuro migliore. Fioccano le previsioni astrologiche per il 2015. Le applicazioni disponibili per sviluppare il proprio oroscopo personale sono moltissime e in continua espansione, segno che questo settore “tira” sempre molto. Tanto che l’aggiornamento iOS 8 prevede una App predittiva - di default - sul touch screeen di mobile phone e tablet.

In Italia molti tra i più noti astrologi si sono dovuti convertire al mondo delle icone interattive, rendendo le previsioni fruibili dal cellulare. Le loro applicazioni sono disponibili nello store virtuale, a prezzi variabili. Tra quelle particolarmente apprezzabili e accattivanti graficamente c’è Paolo Fox, seguita dalla versione italiana di Rob Brezsny e dal popolarissimo Branko. Altra esperienza immersiva nel mondo divinatorio è quella, del tutto gratuita, che viene proposta da My oroscope, Horoscope e Oroscopo.it. 
Poi, quasi che lo schermo possa sezionarci l’anima, si passa a temi più specifici, quali l’oroscopo della fortuna, fino ad arrivare a incrociare il bioritmo con la lettura (scansionata) del volto o le previsioni amorose. Se tutto questo non bastasse, recentemente è nata anche una App – Starly - che consente di scoprire la compatibilità fra le persone, partendo dal loro profilo astrologico. Un dating innovativo, che è in grado di elaborare una sintetica carta natale, cioè basata su data, ora e luogo di nascita, che determinano l’ascendente e la posizione dei pianeti nelle varie case astrologiche. Non solo: il sistema è in grado di formulare una sinastria di massima, ovvero l’afflato tra due persone. Un cancro trova spesso la sua anima gemella in uno scorpione. Il focoso ariete si sublima tra le braccia di una languida bilancia. E, quindi, mai più senza. Perché sperare non costa niente.

ALESSIA CHINELLATO