Nuova Audi A1 La “piccola” si rifà il trucco

  • Auto novità

AUTO I ritocchi sono marginali sia dentro che fuori, ma sufficienti per garantire al modello di accesso al “mondo” Audi, la A1, di vivere una vera e propria seconda giovinezza. All’esterno spiccano i nuovi paraurti che hanno fatto crescere la lunghezza di 2 cm, per un totale di 398, con delle prese d’aria più ampie, come la mascherina dagli spigoli più accentuati. Rivista anche la forma delle luci: i proiettori hanno ora un taglio più netto e fanali a led con un’inedita disposizione interna. Nell’abitacolo si notano i nuovi materiali per i sedili e per i dettagli per la plancia come la colorazione delle cornici attorno alle bocchette di ventilazione. Le finiture restano tra i pregi del modello. Inediti i nomi delle versioni: oltre alla “base”, ci sono la Sport e la Design, entrambe costano 1.300 euro in più e la Metal, 1.760 euro più per la A1 a tre porte e 1.820 per la Sportback. Tra le dotazioni da segnalare l'allestimento Sport con assetto più rigido, fendinebbia, i cerchi in lega di 16”, il volante in pelle, e il selettore di guida Audi drive select che varia la risposta di motore, servosterzo e climatizzazione per privilegiare lo a sportività o i consumi. La Design si distingue, invece, per i cerchi di 16” dal diverso disegno, i fanali a led, i sedili anteriori sportivi e gli specchi retrovisori e lo spoiler di colore diverso rispetto al resto della carrozzeria. A proposito di colori: sono 12, con quattro tonalità per gli archi del tetto in contrasto. Proprio questa dotazione è di serie per l’allestimento Metal che ha la pedaliera in metallo. Tutti i sei motori della nuova Audi A1 sono dotati di turbocompressore e iniezione diretta di carburante: solo due, però sono vere e proprie novità. Tra i debutti, il tre cilindri a benzina da 95 CV: 1000 cc di cilindrata, ordinabile però da febbraio. Sempre a benzina, c’è il nuovo 1800 cc da 192 CV anch’esso disponibile in una seconda fase e i due 1400 cc da 125 o da 150 CV, quest’ultimo che consente di disattivare due dei quattro cilindri disponibili quando non serve troppa potenza ed è meglio limitare i consumi. Due i turbodiesel: il nuovo 1400 cc TDI da 90 CV e il 1600 cc TDI da 116 CV. Tutte le motorizzazioni sono abbinate a dei cambi manuali a cinque marce, salvo i due 1400 a benzina che ne hanno sei. In opzione a 1.850 euro in più è disponibile il cambio robotizzato a doppia frizione a sette marce S tronic che sarà, invece, di serie sulla 1800 TFSI. Alle novità estetiche sono abbinate ampie possibilità di personalizzazioni della nuova Audi A1, oltre alle combinazioni di colori e all’ampia gamma di cerchi con 17 diversi disegni nelle misure da 15 a 18 pollici. Novità tecnologiche sono, invece, il nuovo impianto audio Bose che costa 755 euro e gli ammortizzatori a controllo elettronico fino a 895 euro in più a seconda della versione. Le nuove Audi A1 sono già ordinabili anche se il lancio vero e propria sarà in febbraio. I prezzi per la versione tre porte sono compresi fra 20.900 e 24.250 euro, mentre la Sportback a 5 porte è in vendita a prezzi compresi fra 21.660 e 25.000 euro.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

La Volkswagen completal'offerta elettrica

Altro concept della famiglia ID, la Roomzz. In Europa, primo modello a fine anno

La Mercedes anticipail crossover GLB

L'attesa vettura compatta in mostra dal 18 al 25 aprile in Cina

La Skoda Scalaè già prenotabile

La sfida della Casa del gruppo VW: auto che nulla hanno da invidiare a quelle dei marchi più rinomati