Mafia Capitale Marino in procura

  • MONDO DI MEZZO

ROMA Un incartamento è stato depositato ieri nelle mani del procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, dal sindaco Marino, ed è stato subito preso in esame. Sul fascicolo, che potrebbe portare a nuovi sviluppi nell’inchiesta sulla mafia romana, c’è il massimo riserbo. Le indagini intanto proseguono sul furto di un Pc negli uffici del servizio giardini del Campidoglio, avvenuto il 5 dicembre. Ieri tre funzionari dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), guidati dal generale della Guardia di finanza Francesco Carofiglio, hanno visitato la sede Ama in via Calderon De La Barca, alla ricerca di appalti sospetti.

Nel frattempo si sono conclusi gli interrogatori di garanzia per gli ultimi 4 indagati (ai domiciliari) nell’inchiesta Mondo di Mezzo. Due non hanno risposto al Gip, gli altri hanno respinto le accuse. Oggi sono previste le prime udienze presso il tribunale del Riesame da parte degli indagati che chiederanno la revoca delle misure restrittive e dell’acusa per Mafia. Tra loro c’è anche il presunto boss Massimo Carminati.

Il Pd torna in periferia
Il Pd romano si è confrontato ieri con i cittadini in un’assemblea pubblica al Laurentino 38, presente il sindaco Marino, e il “commissario” del partito capitolino, Matteo Orfini. Il primo cittadino ha incassato il sostegno di esponenti Dem nazionali, come il ministro Madia, e di tantissimi cittadini. «Dobbiamo radere al suolo questo  Pd per poi ripartire» ha detto Orfini.

METRO

Articoli Correlati

Quella romana è vera mafiama pene ridotte in Appello

La sentenza di secondo grado del processo "Mondo di mezzo" riconosce l'aggravante mafiosa, ma alleggerisce le condanne per Carminati e Buzzi

Mafia CapitaleFinanziere nei guai

Laccusa è abuso d’ufficio in concorso con l’aggravante del metodo mafioso per l’uomo in divisa

Renzi: non lasceremoRoma in mano ai ladri

Il premier sull’inchiesta “Mafia Capitale” chiede "processi rapidi e giusti per distinguere chi è colpevole e chi no". Alemanno: "Mai portato soldi all'estero"