Smart Family, navigare sicuri a scuola e fuori

  • Internet e minori

FAMIGLIA. «Da diversi anni Internet e le nuove tecnologie sono entrati nella vita dei nostri figli, portando con sé oltre alle opportunità, una molteplicità di rischi. Genitori, istituzioni ed aziende devono fronteggiare questo cambiamento e sentire la responsabilità di tutelare i minori dai pericoli sottesi ad un uso improprio del Web e dei media digitali». Parte da questo assunto Maria Rita Munizzi, Presidente Nazionale Moige - movimento genitori, per annunciare l'avvio di Smart Family, progetto promosso dal Moige in collaborazione con Samsung.

Le scuole coinvolte

Smart Family si pone in particolare lo scopo di trasmettere a genitori, nonni e docenti l'importanza di una fruizione responsabile delle nuove tecnologie, per fornire loro gli strumenti necessari ad affiancare i minori - figli, nipoti e alunni - protagonisti nella navigazione e nell'apprendimento con le nuove tecnologie. L'iniziativa si rivolge principalmente a genitori ed  agli studenti di 291 classi di scuola primaria e secondaria di primo grado tra quelle già digitalizzate nell'ambito del progetto Smart Future  e coinvolgerà oltre 25.000 partecipanti. Infatti, negli istituti coinvolti, gli operatori del Moige - con il supporto di dipendenti Samsung, in qualità di volontari - organizzeranno incontri e confronti con esperti, pedagogisti e psicologi, che sensibilizzeranno i presenti sull'uso sicuro e responsabile delle nuove tecnologie. Al termine di ogni incontro, i partecipanti riceveranno materiale didattico sulla tematica affrontata e avranno a disposizione un'area riservata sui siti istituzionali di Samsung e del Moige per accedere ai contenuti multimediali disponibili e scaricabili on-line. 

«Ci stiamo impegnando sempre di più in iniziative come questa, con l'obiettivo di rendere i nostri ragazzi più competitivi sul mercato del lavoro, assicurando loro un futuro migliore e contribuendo allo sviluppo sociale ed economico di questo Paese», spiega Carlo Barlocco, Deputy President di Samsung Electronics Italia. La campagna “Smart Family” attraverserà 7 regioni d'Italia per un totale di 34 date in 29 scuole (www.samsung.it e www.moige.it).

Smart future e la ricerca della Cattolica di Milano

Il progetto Smart Family nasce nell'ambito del progetto Samsung Smart Future che ha debuttato durante l'anno scolastico 2013/2014 e grazie a una  ricerca condotta dall'Università Cattolica di Milano nell'ambito dell'Osservatorio sui Media Digitali a Scuola.  Dalla ricerca, che ha coinvolto 199 genitori, 157 docenti (64% donne e 36% uomini) e 16 dirigenti scolastici, i primi in tutta Italia ad utilizzare i media digitali in ambito didattico, è emerso come la tecnologia non venga percepita come sostitutiva della didattica tradizionale, ma come un elemento che genera valore aggiunto: viene infatti ritenuta un aspetto vicino e quotidiano dal 35,49% degli insegnanti, che le attribuiscono il ruolo di aggregante per l'inclusione di studenti stranieri (60%) e diversamente abili (80%).  Positivi i riscontri anche da parte dei genitori: per  un genitore su 4 il tablet è uno strumento innovativo.

METRO

Articoli Correlati
Internet e minori
Internet e minori

In Europa i socialinterdetti agli under 16

Si vota domani al Parlamento europeo un emendamento contestato che vieterebbe l’apertura di account senza un esplicito consenso dei genitori