Alexa, il software che non ci lascia mai

ROMA Alexa, in omaggio alla biblioteca di Alessandria: sarà questa l’assistente virtuale più acquistata il prossimo Natale. Se non ci fossero bastati gli smart watches e i google glasses, saremo accontentati. Costerà 199 dollari (99 per gli utenti Amazon prime americani) il maggiordomo eterico, che sta tutto in un tubo lungo 20 cm: ha sette microfoni, risponde se chiamato in causa. Frattanto, però, ci ascolta, registrando ogni nostro sibilo, crescendo insieme al padrone, tanto da diventarne compagno di sventura, in casa. Sarà capace di far partire la nostra playlist musicale secondo le esigenze del momento, ci darà la sveglia e ci aggiornerà sul meteo. Ci ricorderà cosa acquistare adeguando la lista della spesa, compilata su Amazon.

Svelerà ogni lemma sconosciuto, declinando con voce metallica le definizioni contenute su wikipedia. Suggerirà cosa comprare, filtrando le parole pronunciate nel talamo e rielaborandole tramite algoritmi. Gli aggiornamenti arriveranno su server, il che significa che potranno essere implementate altre funzioni senza aggiornamenti software da parte dell’utente. Indipendente da smartphone e personal computer, rimane acceso per default, a meno che non si decida diversamente.

Una rivoluzione, che sta invadendo le ultime nicchie di privatezza come un flagello rovinoso. Il web supremo puparo, in grado di lasciar cadere i fili che tengono in piedi l’homo social. Si avverano le tesi fantascientifiche del bellissimo “Il Cerchio” di Dave Eggers: Alexa come ennesima estensione della nostra capacità di agire. Finiremo per diventare tutti monchi, senza il bastone della tecnologia.

ALESSIA CHINELLATO (Giornalista)

Articoli Correlati
NUOVE TECNOLOGIE

Auto a guida autonomaVia ai primi test in Italia

L'Italia autorizzerà la sperimentazione delle auto robot
NUOVE TECNOLOGIE

La moda del futuroche si ispira ai robot

Si chiude oggi a Pisa il primo Festival internazionaledella robotica. Tante le applicazioni: dalla meccanica alo spettacolo
Terremoto in 3D
NUOVE TECNOLOGIE

Il terremoto mappatodal cielo in 3D

Parte da Norcia l'utilizzo sperimentale di una tecnologia rivoluzionaria