Eicma, ecco il decalogo per la sicurezza in moto

  • MOTO

MOTO Segnaletica, illuminazione e pavimentazione sono i tre nodi essenziali delle sicurezza su due ruote. Un concetto sottolineato all'interno dell’Area speciale dell’Esposizione Mondiale del Motociclismo, l'Eicma, tanto più che il 25% degli incidenti stradali è dovuto alla debolezza delle infrastrutture. Nel solo 2012 gli ostacoli sul manto stradale hanno provocato la morte di 88 motociclisti (1920 i feriti). Dato positivo, invece, quello rilevato da Aci-Istat: le moto coinvolte in incidenti nell’ultimo anno è calata del 12,6%, mentre le vittime sono scese dello 10,9% e i feriti del 12,5%.  E i ciclomotori vanno ancora meglio: -16,6% di incidenti, -26% di morti e -15% di feriti. Molto resta ancora da fare, tuttavia. Per questo, Simona Vicari, il sottosegretario allo sviluppo economico con delega alle assicurazioni, ha fatto proprio l’invito di Antonello Montante, presidente dell’Eicma, di installare la scatola nera anche sulle moto. «Questo sistema – ha detto Montante – contribuirà a una maggiore certezza nell’individuazione delle responsabilità negli incidenti, permettendo quindi alle assicurazioni di risparmiare e abbassare i premi per i motociclisti più virtuosi.

Un decalogo per la sicurezza secondo Eicma:

    1.    Controllate regolarmente il mezzo, a cominciare dalla pressione delle gomme, da misurare almeno una volta al mese e a freddo
    2.    Verificare che tutti i liquidi e i freni
    3.    Il casco deve essere ben allacciato e della corretta misura
    4.    Indossare sempre i guanti e un giubbotto adeguato. In caso di viaggi lunghi anche stivali, pantaloni con protezioni e paraschiena
    5.    Tenere presente che con il passeggero a bordo o con borse o valigie il comportamento della moto cambia
    6.    Usare le frecce
    7.    Osservare con attenzione la condizione della strada che si sta percorrendo
    8.    Rispettare sempre le regole del codice della strada, i segnali stradali. E usare il buonsenso
    9.    Occhio alla giusta distanza di sicurezza: gli automobilisti non si accorgono di chi arriva su due o tre ruote
    10.    Per gli automobilisti: occhio alle due ruote! Anche una sigaretta buttata dal finestrino dell’auto è un pericolo per un chi sta in moto o in scooter.

METRO

Articoli Correlati

Fenati, altri guai Si indaga per violenza privata

La Procura di Rimini ha indagato per violenza privata il pilota, cjhe il 9 settembre aveva toccato in pista il freno del rivale Stefano Manzi

Ducati Scrambler Icontradizione e spensieratezza

La nuova versione di una moto “indovinata”

Una invasione di Ducatial “Simoncelli” di Misano

Da venerdì a domenica 22 i campioni in sella. Il clou è la Race of Champions